La fibra ottica di Telecom Italia non si ferma

di Filippo Vendrame

scritto il

Telecom Italia ha riempito una nuova casella del suo progetto per lo sviluppo della rete in fibra ottica di nuova generazione con tecnologia Fiber to the cabinet che come tutti sappiamo prevede di raggiungere 100 città  entro e non oltre il 2014 pari al 25% della popolazione italiana.

=> Consulta i progetti di banda larga in Italia

Progetto che consentirà  di offrire connettività  a banda larghissima con prestazioni in download di almeno 30 Mbit e con punte massime sino a quasi 100 Mbit.

Telecom Italia al riguardo ha annunciato di aver avviato i lavori di posa della fibra ottica nella città  di Como.

=> Leggi perché per AgCom, in Italia servono le NGN

I lavori sono già  stati avviati in tutto il territorio comunale e dovrebbero essere conclusi entro un anno quando la cittadinanza potrà  finalmente godere dei vantaggi dell’ultra banda larga.
Tra un anno dunque cittadini ed imprese potranno accedere a tutta una serie di servizi di nuova generazione accessibili solo attraverso queste connessioni ultra veloci.

Telecom Italia, come detto all’inizio, prevede di utilizzare l’architettura FTTcab per l’implementazione della sua rete in fibra ottica nella città  di Como.

Grazie a questa architettura di più facile implementazione, si potrà  portare la fibra ottica sino all’armadio di zona e si garantiranno così anche minori problemi per i cittadini in termini di numero di aperture di ingombranti cantieri.

Infatti, i cavi in fibra ottica verranno posati sfruttando le infrastrutture già  esistenti e si apriranno cantieri per gli scavi del caso solo dove strettamente necessario. In questo modo i danni e i disagi per la cittadinanza saranno ridotti al minimo.

I Video di PMI