Scuola: il Garante tutela la privacy

di Manuela De Antonis

scritto il

Con il vademecum "La privacy tra i banchi di scuola", il Garante per la protezione dei dati personali tutela il diritto di studenti, insegnanti e genitori alla riservatezza

Al ritorno in classe professori, alunni e famiglie hanno trovato quest’anno una guida per il corretto trattamento dei loro dati personali. Pubblicato on line sul sito internet www.garanteprivacy.it, il vademecum “La privacy tra i banchi di scuola”, oltre a dare chiarimenti sull’applicazione della normativa sulla privacy, fornisce indicazioni generali tratte da provvedimenti, pareri e note del Garante.

«Scritta con un linguaggio volutamente semplice e meno tecnico possibile ? così presenta il vademecum la struttura del Garante ? la guida intende offrire un primo contributo a presidi, insegnanti, operatori scolastici, ma anche a genitori e studenti, per approfondire i temi legati alla privacy. Questa sfida positiva, nella scuola, riguarda anche il “corretto trattamento dei dati personali”. Un’espressione che può sembrare asettica, ma che in realtà costituisce una condizione essenziale per il rispetto della dignità delle persone, della loro identità, del loro diritto alla riservatezza».

I cinque temi della Guida

Per facilitarne la consultazione, l’opera è stata suddivisa in cinque brevi capitoli: Regole generali, Voti ed esami, Informazioni sugli studenti, Foto audio e video, Sicurezza e controllo. Si tratta di guide «che riportano regole ed esempi, e due sezioni “di servizio” (Parole chiave, Per approfondire) utili per comprendere meglio la specifica terminologia utilizzata nella normativa sulla privacy e per avere un sintetico quadro giuridico di riferimento». Analizziamo più nel dettaglio i cinque temi del vademecum.

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale