Seltatel fornirà il VoIP alla PA

di Roberta Donofrio

scritto il

La società italiana si è aggiudicata la gara di Consip da 15 milioni di euro per fornire apparati PBX full IP alla Pubblica Amministrazione centrale e locale

Seltatel, la società italiana di apparati di networking e reti, si è aggiudicata la prima gara di Consip per fornire tecnologie full-IP per le reti di comunicazione degli enti pubblici centrali e locali.

Consip – Concessionaria Servizi Informativi Pubblici S.p.A.- fornisce, per conto del Ministero dell’Economia e Finanza, servizi di consulenza e soluzioni mirate all’introduzione dell’informatica nei sistemi di gestione della Pubblica Amministrazione.

Alla gara di Consip hanno partecipato sette concorrenti, ma Seltatel ha ottenuto il contratto di 15 milioni di euro per una durata di 18 mesi che prevede una convenzione per la fornitura di apparati PBX, sistemi telefonici con tecnologia Voip che traducono le chiamate in pacchetti dati e le trasferiscono attraverso una rete di dati in luogo della rete telefonica tradizionale.

«È un successo che ci riempie di soddisfazione – ha dichiarato l’amministratore delegato di Seltatel, Carlo Tagliaferri – non solo per i risvolti industriali e commerciali, ma anche perchè quest’affermazione è la dimostrazione che esiste ancora la possibilità di creare una filiera virtuosa per il sistema italiano delle telecomunicazioni. È quanto mai positivo il fatto che, in un quadro sempre più competitivo, proprio un?azienda italiana si sia aggiudicata la prima gara espressamente indirizzata alle tecnologie del futuro, quelle cioè interamente basate sull’IP».

Attualmente nei laboratori di ricerca e sviluppo di Tortoreto (Teramo) e Cadeo (Piacenza), Seltatel sta sviluppando delle soluzioni innovative nel campo delle reti ottiche Next Generation (NGN), che includono servizi di telefonia su IP alla web TV ad alta definizione, connessione delle reti mobili e applicazioni per le reti a larga banda.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso