L’Uganda sarà la nuova meta del volontariato informatico

di Roberta Donofrio

scritto il

Computer Aid International (CAI), provider ICT senza scopo di lucro sta cercando nuovi partner in Uganda per distribuire computer di alta qualità e ridurre il divario digitale

Computer Aid International torna a collaborare con le organizzazioni non governative presenti in Uganda per abolire il divario digitale.

Il CAI è un ICT provider senza scopo di lucro che fornisce computer di alta qualità messi a nuovo alle organizzazioni no-profit dedite ad attività di formazione e salute nei paesi in via di sviluppo. Dalla sua fondazione nel 1997 Computer Aid ha inviato più di 100,000 PC in più di 100 paesi.

In sostanza Computer Aid International propone, alle compagnie ed alle imprese ICT che si trovano in fase di ammodernamento delle proprie tecnologie, di mettere i propri pc a disposizione delle comunità dove è ancora fortemente diffuso il fenomeno del digital divide.

In passato CAI ha operato in Uganda con quattro organizzazioni non governative insediate in comunità rurali dove la popolazione non può permettersi un computer, ma in questi giorni sta interpellando il ministro delle Telecomunicazioni per firmare accordi con nuovi partner. Finora 4,000 PC e laptop sono stati distribuiti a diverse istituzioni che operano nel campo della salute e dell’istruzione.

Gladys Muhunyo, la responsabile del programma CAI in Africa, ha dichiarato che le attività della fondazione aiutano a realizzare gli Obiettivi di sviluppo definiti dall’ONU. La mancanza di strutture tecniche dei partner e degli utenti finali hanno condotto al fallimento di molte iniziative a favore dello sviluppo delle comunità emarginate.

L’accesso al telefono è aumentato rapidamente con l’espansione dei cellulari, ma la penetrazione di PC è molto bassa con quasi 2 milioni di pc per una popolazione di 28 milioni di persone.

Il costo di un computer nuovo con la mediazione del CAI è di circa 78 dollari, davvero un affare se si pensa che un PC usato sul mercato in Uganda costa tra Ush400,000 – Ush800,000, cioè intorno ai 300 dollari.