Huawei Ascend P2: software e hardware per il business

di Filippo Vendrame

scritto il

Al Mobile World Congress di Barcellona, Huawei ha presentato l’Ascend P2, smartphone Android da tempo atteso, deludendo tuttavia le aspettative in termini di prestazioni dello schermo per l’utenza business, nonostante la ricca dotazione software e hardware e gli ingombri contenuti (spessore 8,4 mm), che lo rendono maneggevole ed estremamente usabile.

=> Leggi anche dell’Huawei Ascend Mate e Ascend D2 a tutto schermo

HARDWARE

L’Ascend P2 offre un brillante schermo IPS da 4,7 pollici con risoluzione solo HD – diversamente dai top di gamma Android che offrono schermi Full HD – ma che integra la tecnologia tecnologia InCel che permette un suo uso anche con i guanti.

All’interno del device troviamo un potente processore quad core da 1.5 GHz ma con solo 1 GB di RAM. La memoria interna è di 16 GB.
Curata la parte multimediale con fotocamera posteriore da 13 MP e anteriore da 1.3 MP per l’uso con Skype ed altri programmi di video chat.

Non mancano supporti e sensori degni di un prodotto di fascia alta ma si evidenzia sopratutto il supporto alle reti dati LTE sino a 150 Mbit in download. La batteria è da 2420mAh e grazie all’integrazione delle tecnologie QPC e ADRX l’Ascend P2 dovrebbe offrire un’ottima autonomia operativa.

=> Confronta con gli altri dispositivi Huawei

DOTAZIONE SOFTWARE

Il Huawei Ascend P2 offre un’interfaccia proprietaria Huawei Emotion UI, semplice e ben rifinita che maschera Android Jelly Bean 4.1.2.

Da sottolineare la presenza di alcuni programmi e funzioni dedicate tra cui “Housekeeper” che permette il monitoraggio del traffico dati, blacklist e blocco automatici, pulizia periodica del sistema e della cache, archiviazione dei programmi inutilizzati, antivirus, risparmio energetico, protezione della privacy, gestione del software e tanto altro ancora.

=> Scopri anche gli altri smartphone business

Disponibilità  a partire dal Q2 2013.

[youtube mVRKYqhbmhY]