Phablet: Huawei Ascend Mate o Samsung Galaxy Note 2?

di Filippo Vendrame

scritto il

Il Samsung Galaxy Note ha avuto il merito di aver aperto una nuova via, quella dei phablet: prodotti ibridi smartphone / tablet pc. Un settore che oggi non è più solo una sparuta nicchia e che dunque sta interessando a molti produttori.
E’ il caso di Huawei che ha ufficializzato il nuovo Ascend Mate, phablet che andrà  a scontrarsi con il Samsung Galaxy Note 2, oggi incontrastato re di questa particolare categoria di terminali mobili.

=>Confronta il phablet Huawei con il Samsung Galaxy Note 2

Huawei Ascend Mate è un prodotto innovativo, con schermo da 6,1 pollici.
Troppi? Forse sì: i 5,5 pollici del Samsung Galaxy Note 2 lo rendono un device prestante ma maneggevole.

Tuttavia l’azienda ha lavorato molto sugli ingombri e il terminale alla fine risulta maneggevole a sufficienza: lo spessore dell’Ascend Mate è di 9,9 millimetri.
Peccato che ci si sia limitati alla sola risoluzione HD.

Il nuovo Huawei Ascend Mate include processore quad core da 1,8 GHz, realizzato da Huawei stessa, con ben 2 GB di RAM.
Ovviamente non mancano supporti e sensori degni di un terminale di fascia alta (3G, Bluetooth, Wi-Fi…), fotocamera posteriore da 8 MP e anteriore da 1 MP.

Da segnalare infine l’integrazione di una batteria da ben 4050 mAh a garanzia di un’ottima autonomia, superiore a quella offerta dal Samsung Galaxy Note 2.

Il sistema operativo è Android Jelly Bean 4.1, lo stesso che equipaggia il Samsung Galaxy Note 2

=> Scopri Google Android 4.1 Jelly Bean

In generale, schermo a parte le prestazioni del phablet Huawei si presentano simili a quelle del Samsung Galaxy Note 2, a sua volta un incredibile device, anche per il business.
Ed nche il Huawei Ascend Mate si preannuncia in pratica un interessante terminale da lavoro.
Dunque, è forte l’attesa per il debutto sul mercato, su cui è atteso ad prezzo perfino concorrenziale.