TS-CNS alternativa a SPID: come attivare la tessera

di Noemi Ricci

scritto il

La Tessera Sanitaria può essere utilizzata come Carta Nazionale dei Servizi per accedere ai servizi online della PA: come attivare la TS-CNS e utilizzarla.

La Tessera Sanitaria-Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS) è un documento dotato microchip che ha mandato in pensione la vecchia Tessera Sanitaria (Decreto-Legge 31 maggio 2010, n. 78), che a sua volta aveva già sostituito il tesserino plastificato del codice fiscale. L’introduzione del microchip è stata pensata per fare in modo he il tesserino plastificato potesse essere utilizzato, in alternativa a SPID e CIE, per l’autenticazione e l’accesso ai servizi offerti in rete dalla Pubblica Amministrazione (accesso ai dati sanitari, alla dichiarazione dei redditi, a tutti i servizi online INPS e così via), in sicurezza e nel rispetto delle norme sulla privacy. Per utilizzare la Tessera Sanitaria come Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS) è però necessario che la TS-CNS venga attivata.

Vediamo come procedere all’attivazione della Tessera Sanitaria come Carta Nazionale dei Servizi, come verificare se la TS-CNS è attiva e come utilizzarla per accedere ai servizi online della PA.

Attivazione della TS-CNS

Come si attiva la TS-CNS? Per attivare la Tessera Sanitaria-Carta Nazionale dei Servizi e utilizzarla per accedere ai propri dati sanitari e a tutti i servizi della PA disponibili online della PA bisogna richiedere PIN/PUK presso uno degli sportelli abilitati presenti nella Regione di appartenenza, questo sia per abilitare o attivare la tessera sanitaria Regione Lazio, la TS-CNS Calabria o delle altre Regioni italiane. In alternativa è possibile, a pagamento, anche attivare la TS-CNS in farmacia. Attivando la TS-CNS sarà anche possibile esprimere il consenso, libero ed informato, all’attivazione del proprio FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico).

Come faccio a sapere se la mia CNS è attiva? La TS-CNS è subito attiva, dal momento della sua ricezione. Per utilizzarla però per accedere ai servizi telematici della Pubblica Amministrazione sono necessari PIN e PUK e lettore di smart card.

Come ottenere PIN e PUK tessera sanitaria per abilitarla ai servizi telematici? Per ottenere i codici segreti della propria TS-CNS servono:

  • tessera sanitaria;
  • un documento di identità valido;
  • un indirizzo di posta elettronica valido (anche non certificato) dove verrà inviata la seconda parte dei codici PIN e PUK (la prima parte verrà consegnata al momento dell’attivazione).

Sui siti delle Regioni sono disponibili:

  • manuale operativo concernente gli aspetti organizzativo e funzionale del ciclo di vita della TS-CNS;
  • elenco degli sportelli regionali abilitati per l’attivazione delle CNS;
  • i requisiti tecnici minimi necessari per l’utilizzo della TS-CNS;
  • il pacchetto software di gestione della TS-CNS e le relative istruzioni per l’installazione;
  • manuale utente per l’utilizzo della carta.

Attivazione con delega

Come trasformare la tessera sanitaria in CNS se non posso recarmi personalmente allo sportello? Si può attivare la TS-CNS anche per delega nel caso in cui il titolare sia impossibilitato e nei casi previsti dalla normativa in caso di tutela genitoriale e tutore o fiduciario/curatore.

Attivazione in farmacia

Come attivare la tessera sanitaria in farmacia? La TS-CNS può essere attivata recandosi presso una delle farmacie presenti sul territorio autorizzate a rilasciare PIN e PUK della Tessera Sanitaria-Carta Nazionale dei Servizi. Solitamente il servizio è a pagamento e ha un costo di circa 3 euro.

TS-CNS non attiva: utilizzi

Posso usare la TS-CNS senza attivarla? Sì, ma non può essere usata per accedere ai servizi online della PA. Senza richiederne l’attivazione, la Tessera Sanitaria/Carta Nazionale dei Servizi funge da:

  • Tessera sanitaria nazionale (TS);
  • Tessera europea di assicurazione malattia (Team) sostituisce il modello E-111 e garantisce
    l’assistenza sanitaria nell’Unione Europea e in Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera, secondo le normative dei singoli paesi;
  • Tesserino del codice fiscale.

=> SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale

Come accedere ai servizi online PA

Per utilizzare la TS-CNS come strumento di autenticazione alternativa a SPID per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione è necessario:

  • avere sul proprio computer un lettore di smart card, con i relativi driver, conforme allo standard internazionale PC/SC, alla norma ISO 7816-3 e alle specifiche CCID. Alcune Regioni mettono a disposizione gratuitamente a chi lo richieda un lettore di smart card per nucleo familiare (es. Regione Sardegna);
  • installare il “driver” (reperibile qui) relativo al tipo di carta in possesso sulla propria postazione di lavoro, compatibile con il sistema operativo.
  • al primo accesso bisognerà effettuare la “registrazione” della tessera al Sistema TS.

Tra le cose che si possono fare con TS-CNS attiva, codice PIN e lettore di smart card c’è quella di richiedere e ottenere l’Identità Digitale SPID.

Come attivare lettore smart card

Per attivare il lettore di smart card basta collegarlo al computer e installare i driver corretti per la versione del proprio sistema operativo.

TS-CNS e firma digitale

Durante la procedura di attivazione della TS-CNS può essere richiesta, gratuitamente (o a pagamento in farmacia), l’installazione del certificato di firma digitale, fornendo all’operatore un indirizzo email valido e firmando l’apposito modulo di richiesta.