Smart City: intesa tra Mise e governi locali

di Teresa Barone

scritto il

Accordo tra Ministero dello Sviluppo e Conferenza delle Regioni e Province autonome per promuovere strategie condivise per le Smart City.

La promozione delle Smart City rappresenta un obiettivo del Governo, inserito anche nella “‘Strategia italiana per la Banda Ultralarga e per la Crescita Digitale 2014-2020”: Ministero dello Sviluppo e Conferenza delle Regioni e Province autonome hanno siglato un accordo per avviare iniziative condivise a livello locale e nazionale.

=> Smart City: task force al Mise

In linea con quanto rilevato dalla task force attivata presso il Mise per coordinare le misure di politica industriale per le Smart City, saranno attivati progetti diretti inizialmente alle Città Metropolitane (il Ministero, in accordo con Anci e Agid, finanzierà progetti all’interno di quartieri pilota).

Come ha affermato il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Antonio Gentile:

«Grazie a questo Protocollo Mise e Conferenza delle Regioni e delle Province autonome mirano a far convergere le misure del Programma e le iniziative regionali a favore delle Smart City, mettendo a sistema le risorse nazionali e regionali per promuovere interventi e nuove soluzioni in grado di soddisfare i bisogni della cittadinanza e delle imprese. L’intento è anche quello di estendere quanto prima il programma a Comuni Medi ed Unioni di Comuni.»

=> Smart City tra ritardi e risparmi

Il Mise promuoverà un tavolo di lavoro coinvolgendo i principali operatori industriali attivi nei comparti IT, Telecomunicazioni ed Energia, lanciando poi una consultazione pubblica.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!