#Italia sicura: online zone di rischio e cantieri

di Teresa Barone

scritto il

Italia, rischi naturali e prevenzione: nuovo sito web e campagna di comunicazione.

Fornire informazioni complete e in tempo reale sulla sicurezza nella Penisola, dal punto di vista del dissesto idrogeologico (oggi più che mai attuale, dopo quanto avvenuto a Genova) ma anche delle infrastrutture idriche e dell’edilizia scolastica: il portale italiasicura.governo.it si propone questo obiettivo, sito promosso dalla Presidenza del Consiglio che ha anche lanciato una campagna istituzionale sul tema.

Il portale consente, infatti, di conoscere quali sono le zone a rischio in Italia e lo stato di avanzamento dei cantieri: è possibile, ad esempio, accedere alla mappa di ciascuna Regione verificando le principali problematiche e iniziative per prevenire le frane e i danni causati dalle alluvioni, così come monitorare quanto avviane nel proprio Comune per quanto riguarda le ristrutturazioni e la messa in sicurezza delle scuole.

Se l’Italia si cura, l’Italia è più sicura: con questo slogan il Governo ha anche avviato una campagna di comunicazione in TV e in radio, ma anche sui social network e sugli schermi attivi negli aeroporti, nelle stazioni ferroviarie e nelle aree di servizio.

La parola chiave scelta per promuovere l’iniziativa, insomma, non è emergenza ma prevenzione, vale a dire accurato controllo degli:

interventi nel dissesto idrogeologico, nelle infrastrutture idriche e nell’edilizia scolastica che hanno lo scopo di mettere in sicurezza le persone e i loro beni, consente di ottimizzare la spesa pubblica e di attuare una politica di gestione del territorio capace di guardare al futuro e di fare scelte rispettose delle persone e dell’ambiente.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!