Patente digitale: tempi e costi dimezzati

di Teresa Barone

scritto il

Esordio positivo per il rinnovo della patente digitalizzato: meno tempi di attesa per gli utenti e tagli alla spesa pubblica.

A poche settimane dall?introduzione delle nuove procedure semplificate per il rinnovo della patente è già tempo di bilanci: sono oltre 25mila i rinnovi effettuati in questo lasso di tempo, una cifra che sottolinea il successo dell?iniziativa caratterizzata dalla netta riduzione dei tempi di attesa per i cittadini, e dal taglio dei costi per lo Stato.

=> Scopri le novità sul rinnovo della patente

La nuova procedura, in vigore dal 9 gennaio, consente di ottenere il rinnovo della patente di guida attraverso la spedizione a domicilio, entro sette giorni, del nuovo documento elettronico successivamente alla trasmissione digitale dei dati (foto, firma, certificato di idoneità) alla Motorizzazione da parte del medico.

Il nuovo documento di guida nasce all?interno della “Fabbrica della Patente?, presentata a Roma dal sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Erasmo D’Angelis: «Entro pochi anni l’intero parco patenti sarà sostituito con il nuovo modello plastificato Card disposto dalla normativa europea, stampato con modalità laser, criteri antifalsificazione e maggiore facilità di sostituzione in caso di smarrimento.»

Per quanto riguarda il risparmio di risorse da parte dello Stato, la nuova prassi digitalizzata consentirà di tagliare i costi fino a 11 milioni di euro ogni anno favorendo, inoltre, un maggiore controllo dei veicoli che viaggiano senza copertura assicurativa. A partire dal 15 febbraio 2014, infatti, scatteranno le multe per gli automobilisti privi di polizza RC auto individuati attraverso varchi Ztl, tutor, e pattuglie su strada.