Ondate di calore: il bollettino del Ministero

di Redazione PMI.it

scritto il

Al via il programma "Estate sicura 2013" varato dal Ministero della Salute per prevenire i rischi legati alle ondate di calore.

Prevenire le ondate di calore e fornire ai cittadini tutte le informazioni per affrontare al meglio le temperature estive: a tal fine il Ministero della Salute lancia il programma “Estate Sicura 2013? rendendo disponibili sul sito istituzionale tutti i consigli e le misure da adottare per affrontare il caldo senza rischi.

=> Scopri le nuove app scaricabili dal sito del Ministero della Salute

Il portale ministeriale, infatti, pubblica quotidianamente il bollettino sulle ondate di calore (grazie al supporto tecnico del Centro di competenza nazionale, Dipartimento di Epidemiologia SSR Regione Lazio), basato su una scala di valori da zero a tre per indicare i possibili gradi di rischio per la salute. Le segnalazioni vengono poi inviate alle amministrazioni locali per l?attivazione di piani di intervento specifici.

L’iniziativa prevede il monitoraggio in 27 città italiane delle condizioni climatiche che possono rappresentare un pericolo per la salute delle categorie più a rischio (Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo).

«In previsione di possibili incrementi di temperatura collegati all?approssimarsi della stagione estiva che potrebbero costituire soprattutto per le fasce più vulnerabili della popolazione un rischio per la salute, il Ministero ha varato anche quest?anno, a supporto delle iniziative locali, il Programma Nazionale di Prevenzione “Estate sicura 2013? ed ha reso disponibili sul sito istituzionale informazioni e consigli sulle misure generali da adottare per affrontare il caldo senza rischi. Nell?ambito del programma è operativo nelle principali città il Sistema nazionale di Previsione e Allarme per ondate di calore, che consente di individuare, con un anticipo di almeno 72 ore le condizioni meteo-climatiche che possono avere un impatto significativo sulla salute delle categorie più esposte, consentendo alle autorità locali di attivare sul territorio piani di sorveglianza e prevenzione nei confronti delle fasce di popolazione più a rischio (anziani fragili, malati cronici, neonati e bambini piccoli, i senza fissa dimora).»

=> Scopri il portale per i concorsi del Ministero della Salute

Questo il commento del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

Il bollettino delle ondate di calore è consultabile cliccando su questo link.