Bhatt: “Il futuro? Multi-tenancy”

di Massimiliano Santoro

scritto il

Intervista con Jay Bhatt, presidente e CEO di Progress Software Corporation, che punta a diventare leader nelle Application Platform-as-a-Service.

Marketing real-time, multi-tenancy. Sono queste le parole d’ordine che tracceranno le linee future del settore delle infrastrutture software utilizzate per gestire, sviluppare e implementare le applicazioni di business.

Jay Bhatt, presidente e Ceo di Progress Software, entrato nell’azienda dal dicembre 2011, ha iniziato un processo di pianificazione insieme al consiglio di amministrazione, il management e alcuni consulenti esterni, tra cui J.P. Morgan proprio per una focalizzazione su questi concetti ed obiettivi.

L’obiettivo è quello di diventare fornitore leader nel mercato delle Application Platform-as-a-Service ed a fine fine aprile è stato annunciato un nuovo piano strategico: “Anche se sono passati solo 3 mesi e mezzo siamo sulla buona strada”, spiega Bhatt. La strada è rappresentata, da un lato, dalla cessione di diverse linee di prodotto non più in linea con la nuova visione strategica, e, dall’altro, dal continuare a investire nell’attività principale ovvero lo sviluppo delle applicazioni puntando su un’unica offerta integrata dei prodotti di punta che hanno riscosso successo nel mondo tanto da essere utilizzati da soggetti come Turkcell, principale operatore di telefonia mobile turco con oltre 34,5 milioni di utenti, o la Graduate School of Business dell’università di Stanford.

E nel nostro Paese? Bhatt spiega che il mercato italiano è attivo visto che il portfolio della Progress Software ha raggiunto negli anni anche aziende nostrane: “Oggi i clienti chiedono soluzioni sempre più in grado di analizzare i processi aziendali”, sottolinea Bhatt.

E le prospettive future per il mercato di rifermento sono positive e con diverse sfide all’orizzonte:”Questo è un periodo di transizione verso il Cloud e le soluzioni del tipo ‘mobile’. E siamo entusiasti di vivere questo specifico tempo. Ci auguriamo di poter coinvolgere più partner e clienti possibile nello spostamento ‘sulla nuvola’. Oggi più di 4 milioni di utenti utilizzano la nostra piattaforma OpenEdge che conta oltre 600 applicazioni basate ‘sulla nuvola’. La nuova rivoluzione è il concetto di multi-tenancy e noi intendiamo focalizzarci sullo sviluppo di soluzioni mobile e Cloud”, ha concluso Bhatt.