Cambiare lo stile di gestione

di Teresa Barone

scritto il

Troppo controllo, poche deleghe, formazione inadeguata: come capire se il proprio stile gestionale vacilla.

Se i dipendenti non eseguono il loro lavoro correttamente, non rispettano le scadenze e le loro performance sono in calo, la colpa potrebbe anche ricadere sullo stile gestionale adottato dal loro manager.

=> Qual è il tuo stile di gestione?

In casi come questi, un esame di coscienza è sempre doveroso prima di indagare su altre cause che esulano dal modo di organizzare, comunicare, interagire con queste risorse.

Si forniscono gli strumenti adeguati? La formazione è sufficiente? I feedback sono regolari? Le domande da porsi sono tante, tuttavia è anche fondamentale assicurarsi di non aver impostato uno stile incentrato sul controllo ossessivo che non prevede deleghe e non lascia alcun tipo di autonomia.

In ogni caso, quando si decide di mettere in discussione il proprio stile gestionale è necessario procedere in modo graduale, informando i dipendenti che ci saranno cambiamenti e non pretendendo di ottenere risultati apprezzabili nell’arco di poco tempo.

Come ogni cambiamento, anche una nuova impostazione del proprio modo di gestire un team richiede costanza e spirito di adattamento: monitorare i miglioramenti è doveroso, partendo dall’osservazione degli stessi dipendenti e verificando il loro livello di soddisfazione e la qualità del lavoro prodotto.