Gli errori legali comuni dei dirigenti

di Floriana Giambarresi

scritto il

Ci sono alcuni errori legali che i dirigenti compiono spesso in azienda: ecco come conoscerli per evitarli.

È purtroppo facile per i dirigenti delle piccole imprese commettere degli errori giuridici che potrebbero essere anche molto costosi: la maggior parte degli imprenditori non è un esperto legale, ma la legge non tollera l’ignoranza. Assicuratevi dunque di non commettere i seguenti errori comuni così da non sbagliare.

=> Leggi gli errori comuni nelle assunzioni

Si desidera vendere merci ai clienti? Guadagnerete più di 10 mila euro l’anno? Occorrerà dunque registrare la propria attività, un qualcosa che molti non compiono. C’è anche chi, per risparmiare sui costi, non assume abbastanza dipendenti oppure ancora peggio non li mette a regola, un errore fatale che potrebbe costarvi molto.

Attenzione all’utilizzo dei contratti online: molti dirigenti lo fanno ma pagare un paio di dollari per un contratto generico è una cattiva idea. I contratti esistono per formalizzare un accordo, ma si dovrebbe anche personalizzarlo per chiudere eventuali scappatoie legali che potrebbero costare molto. Ci vorrà dunque un avvocato in grado di redigere il giusto contratto per una situazione che vi andrà a proteggere completamente.

Non si dovrebbe mai firmare un contratto senza leggerlo: nel documento leggete in particolare i nomi dell’acquirente e del venditore, i diritti e i doveri delle due parti, le aventuali violazioni del contratto e le clausole per la disdetta. Tutti i contratti sono diversi ma se uno non è sufficientemente chiaro, non firmate.

=> Scopri quali sono gli errori di cui non ti rendi conto

I Video di PMI

Partite IVA dipendenti