Crescono i coworking

di Chiara Basciano

scritto il

Su tutto il territorio italiano aumentano gli spazi condivisi, per fare bene al portafogli e al business.

I vantaggi dei coworking sono molti e sono stati più volte, e da più parti, sottolineati. Ne evidenzia ancora di più i lati positivi la rapida diffusione, soprattutto in città come Milano e Roma, i cui contratti di locazione costituiscono la fonte più gravosa dell’avere un ufficio.

=> Scopri l’Alveare

Tra gli ultimi nati a Milano c’è #Loft Coworking, la cui fondatrice Delia Caraci spiega «Il coworking è una risposta al bisogno di aggregazione da parte di chi, pur lavorando in modo indipendente, vuole condividere valori e dar vita a sinergie che possono emergere lavorando fianco a fianco con altre persone di talento».

=> Leggi il coworking che piace ai manager

Mette quindi in risalto il lato umano presente negli uffici condivisi. Se infatti il risparmio economico è il lato più evidente c’è anche l’altro lato, quello umano, a rendere questi spazi luoghi innovativi. Sono i lavoratori free lance a beneficiarne maggiormente. L’incontro con altri professionisti, anche di altri ambiti, può aiutare a sviluppare le idee e a creare nuove sinergie.

=> Vai alla crescita dei coworking

Il business cambia volto, diventa più complesso e vivo grazie ad un substrato fatto di esperienze diverse, dando vita ad imprese innovative e migliorando quelle già esistenti. Ciò non riguarda solo i più giovani, ma può giovare anche a manger di una certa esperienza che, a contatto con realtà più vitali, possono capire meglio il mondo del business e far così evolvere il proprio lavoro.

I Video di PMI