Food&Beverage a caccia di manager

di Teresa Barone

scritto il

Da comparto Food&Beverage arrivano numerose offerte di lavoro per profili manageriali.

Aumentano le richieste di profili manageriali da parte delle aziende attive nel settore Food&Beverage, a caccia di risorse qualificate per affrontare le sfide dell’internazionalizzazione e dello sviluppo nei mercati esteri al fine di promuovere il Made in Italy.

=> Leggi le offerte di lavoro per manager

A fare il punto sulla situazione occupazionale è Wyser, società internazionale di Gi Group, che stila l’elenco delle professioni più ricercate e sottolinea come le competenze digitali rappresentino un valore aggiunto ormai fondamentale per praticamente tutte le professionalità ricercate: dagli export manager in Germania e Francia, ai responsabili vendite estero, dal sales account ai Country manager Spagna, Francia, Germania, Singapore, dal Marketing manager settore Wine al National key account manager settore Food Gdo.

Tra i requisiti richiesti – come riporta Avvenire.it – figurano anche la laurea magistrale, una pregressa esperienza almeno quinquennale nel comparto e la conoscenza approfondita di almeno due lingue straniere, ma anche competenze nel mercato Fmcg (Fast Moving Consumer Goods).

«Se le maggiori opportunità si concentrano nelle regioni del Nord Italia (Lombardia, Veneto, Emilia Romagna) dove sono localizzate alcune tra le realtà più strutturate e da tempo proiettate all’estero – afferma Carlo Caporale, amministratore delegato Italia di Wyser – stiamo, però, rilevando un trend di crescita anche nel Centro Sud Italia per la progressiva apertura di molte imprese a nuovi mercati. Le aziende guardano, inoltre, sempre più a figure professionali specializzate con esperienza all’estero per l’alto valore aggiunto che possono portare all’area commerciale, insieme alle competenze digitali per un marketing sempre più attento alla clientela. Da segnalare, infine, le opportunità legate alle nuove forme di distribuzione dei prodotti d’eccellenza e/o a km zero cui la Gdo è sempre più attenta».

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI