Google Fast Flip: introiti per editori online?

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Google sta per lanciare attraverso i suoi Labs un nuovo servizio, mirato a rendere più pratica e veloce la consultazione della news e che promette di far dividere con gli editori gli incassi ottenuti con i banner publicitari

Google lancia attraverso i suoi Labs l’anteprima di Fast Flip, il nuovo servizio nato con l’intento di rendere la lettura delle news più semplice e intuitiva grazie alla possibilità di “sfogliare” le notizie, riservando agli editori online una fetta degli introiti generati attraverso i banner pubblicitari.

Sebbene si tratti ancora di un prototipo, il nuovo servizio di Google riesce a catturare immediatamente l’attenzione attraverso una interfaccia pulita e un feedback visivo immediato delle notizie proposte, che possono essere facilmente sfogliare utilizzando le frecce ai bordi dello schermo, come si trattasse delle pagine di una rivista.

La schermata principale è composta da differenti sezioni sviluppate in orizzontale, che permettono di filtrare le notizie in base ai criteri più comuni (data di pubblicazione, genere, fonte, eccetera), pur mantenendo visibili in contemporanea tre distinte selezioni.

Al momento, il servizio attinge solamente ad una trentina di fonti – tra le quali New York Times e Washington Post – ed è indirizzato primariamente ad una utenza statunitense. Tuttavia, il numero di fonti è destinato ad allargarsi con il tempo, rendendolo piano piano un servizio internazionale.

Google Fast Flip offre inoltre interessanti novità sul fronte degli introiti pubblicitari, rispetto a Google News: gli editori online che sottoscriveranno una partnership con il motore di ricerca, condivideranno infatti una parte delle entrate ricavate attraverso i messaggi pubblicitari pubblicati all’interno del portale.

Si tratta dunque di una buona notizia per gli editori – dopo le polemiche sui copyright “violati” da Google Books e l’apertura dell’inchiesta per abuso di posizione dominante da parte dell’Antitrust contro Google.

L’azione, tra l’altro, aveva già portato all’introduzione di elementi pubblicitari anche all’interno dei Google News. Ora, con Google Fast Flip il panorama dell’editoria online integrata a quello dei motori di ricerca acquista ancora più appeal per chi è in cerca di una buona opportunità di business.

I Video di PMI