Social Media: come creare un post perfetto

di Redazione PMI.it

scritto il

Post perfetto per gli account business sui social media: scopriamo come realizzarlo e quali caratteristiche deve possedere un buon contenuto.

Il marketing sui social media è uno degli strumenti più diretti ed efficaci a disposizione di aziende e professionisti: grazie a questi canali, potenzialmente accessibili anche con budget ridotto, è possibile migliorare la propria visibilità. Ecco perché molti sono  ossessionati dalla creazione del post perfetto da condividere.

Effettivamente, prendersi il tempo necessario per creare post realmente efficaci da condividere è davvero importante, per evitare di venire confusi con i troppi post con finalità pubblicitarie che ormai affollano le piattaforme social. È dunque ovvio che ci si voglia distinguere creando e condividendo contenuti in grado di attirare quante più persone possibile.

Il post perfetto per i social media: le regole da rispettare

Creare un post capace di attirare il pubblico sui social media, comunque, non è un’impresa impossibile. Ci sono alcune regole che, se rispettate, sono in grado di garantire risultati soddisfacenti. Innanzitutto, è fondamentale curare il copy, ossia la parte testuale del post. Questa dovrà essere persuasiva, altrimenti non otterremo l’attenzione del pubblico.

Allo stesso modo, è consigliato non esagerare col testo, evitando i muri: è vero che la lunghezza massima varia a seconda della piattaforma scelta. Ma è anche vero che non bisogna necessariamente sfruttare ogni carattere a disposizione. Molto spesso, i post con testo breve ma incisivo funzionano meglio. Concludere con una domanda che coinvolga il pubblico, poi, è consigliato. In questo modo, sarà possibile incentivare gli utenti a commentare, aumentando l’engagement del post.

Per quanto riguarda la parte visuale, le ultime tendenze vedono i video come protagonisti. È ancora possibile ricorrere alle foto per accompagnare un copy persuasivo, ma è indubbio che i contenuti video siano maggiormente performanti.

Il post perfetto, infine, dovrà essere pubblicato all’orario giusto. Ogni volta che un contenuto viene pubblicato, l’algoritmo lo mostrerà solamente ad una parte dei followers del profilo aziendale. Tutto questo processo, tra l’altro, avviene in un periodo di tempo limitato.

Un post che non ha ricevuto interazioni a qualche ora dalla pubblicazione, difficilmente verrà riproposto al pubblico durante le ore successive. Per questa ragione è fondamentale controllare preventivamente gli orari in cui la community è maggiormente attiva. Pubblicando a tali orari, la visibilità del post sarà massima.

Ricordiamo che non esiste un orario perfetto per tutti. Per stabilirlo, basta controllare gli insight relativi alla propria pagina e verificare il comportamento dei propri followers.

Gli errori da non commettere

Oltre ai consigli indicati al paragrafo precedente, durante la creazione di un post da condividere sui social media è importante evitare degli errori molto comuni.

Il primo errore che spesso molti brand commettono è quello di condividere lo stesso contenuto ovunque. Anche se si tratta di un post di valore, ogni contenuto di qualità dovrà anche essere adattato alla piattaforma dove verrà condiviso. Ogni piattaforma ha un suo pubblico, oltre che differenti regole che influenzano il feed. Per questo, un contenuto che va bene per un social non è necessariamente adatto ad un’altra piattaforma.

Per fare qualche esempio, il pubblico che utilizza Facebook è diverso rispetto a quello che utilizza TikTok. Allo stesso modo, anche il formato del post dovrà essere diverso. Dunque, affinché il post sia perfetto, è fondamentale adattare l’argomento alla piattaforma.

Ma c’è forse un errore ancora più grave che non dovrebbe essere commesso: quello di credere che, per sfruttare appieno i social, basti condividere contenuti. Purtroppo, il mondo dei social è in costante evoluzione. Non sempre è facile stare al passo con le novità e con i trend del momento.

L’ideale, per essere certi di condividere il post giusto al momento giusto, è rivolgersi ad un professionista dei social. Si tratta di una figura essenziale della strategia di marketing digitale che funzioni adeguatamente.


di Laura Caracciolo, Social media manager, AU di Emera