Marketing digitale: 5 step per una campagna che converte

di Redazione PMI.it

scritto il

Marketing digitale: ecco i 5 step per una campagna di successo, che garantisce conversioni e ottimizza l'investimento con il raggiungimento di obiettivi.

Quando si parla di campagne di marketing digitale di successo, la prima cosa che viene in mente è un annuncio online appariscente, che magari diverta e intrattenga il pubblico, che salti all’occhio e incuriosisca. In realtà questo non basta: bisogna anche stabilire obiettivi, offrire indicatori misurabili, ottenere risultati tangibili. Senza KPI, infatti, non è possibile capire se una campagna sta performando o meno. Ecco dunque gli step da seguire per campagne di marketing efficaci:

  1. definire gli obiettivi
  2. determinare il pubblico target
  3. analizzare la concorrenza
  4. impostare un budget
  5. misurare i risultati

Analizziamo nel dettaglio questi passaggi, di cui una campagna di successo non può assolutamente fare a meno.

Definizione obiettivi

Il primo passo di una campagna di marketing digitale riguarda la definizione degli obiettivi. È chiaro, infatti, che le azioni da compiere saranno differenti in base a ciò che si vuole ottenere dalla tua campagna. Per raggiungere nuovi clienti, si dovrà tenere un differente comportamento rispetto al lancio di un nuovo prodotto. Più specifici saranno gli obiettivi prefissati, più i messaggi creati saranno mirati e di successo.

Marketing digitale e pubblico target

Il secondo step di una campagna marketing riguarda la conoscenza del pubblico: se non conosci il target a cui ti stai rivolgendo, non sarai in grado di vendere nulla. Gli annunci, le email, i post e i contenuti online, per garantire conversioni, devono essere mirati. La definizione del pubblico dipende anche dagli obiettivi fissati durante lo step precedente: per lanciare un prodotto tra clienti affezionati si sa già a chi rivolgersi; se l’obiettivo è indirizzare la campagna verso un nuovo pubblico, diventa di vitale importanza conoscere la tipologia di soggetti che utilizza di più i propri prodotti o servizi, il reddito medio, gli interessi, le aspettative ed i bisogni. Una volta comprese le motivazioni profonde che inducono gli attuali clienti a sceglierci, potremo capire quali sono le esigenze che si riescono a soddisfare, sfruttandole come punti di forza per attrarre nuovo pubblico.

La scelta dei media

A questo punto si può facilmente scegliere i mezzi migliori per la campagna di marketing digitale, che corrisponderanno ai media che il pubblico di destinazione utilizza maggiormente. Generalmente, una combinazione di annunci PPC e post organici sui Social Media funziona abbastanza bene, ma si può integrare la strategia digitale con azioni di marketing offline, soprattutto se bisogna indirizzare i clienti presso una sede fisica.

Come impostare il budget

Dopo aver scelto i media di supporto, una campagna di marketing digitale necessita di un determinato budget, che va stabilito a priori. Sapere quanto spendere per la campagna è fondamentale per stimare il ROI e dunque il profitto da realizzare grazie alle campagne. È chiaro che il budget deve essere realistico: un investimento scarso non porterà a nulla, così come una spesa eccessiva potrebbe ridurre i margini del profitto.

Analisi dei risultati

L’ultimo step riguarda il monitoraggio dei risultati, che non va effettuato a campagna finita ma quando questa è ancora attiva: se non sta dando i risultati sperati, potremo modificarla in itinere. Il report finale permette invece di verificare il raggiungimento degli obiettivi prefissati: in questo modo potremo replicare e/o potenziare quegli elementi che ne hanno garantito il successo. Al contrario, se la campagna di marketing digitale non ha dato i risultati sperati, occorrerà una dettagliata analisi per comprendere quali fattori ne hanno impedito il successo così da evitarli in futuro.

di Laura Caracciolo, Social media manager, AU di Emera

I Video di PMI