Tratto dallo speciale:

Netcipia, per diffondere e monetizzare i propri contenuti online

di Alfredo Bucciante

scritto il

Netcipia è un utile strumento per creare con semplicità  pagine web e, allo stesso tempo, avviare dei canali comunicativi su più livelli, internamente o esternamente.

Per farlo, utilizza la nota tecnologia wiki, la stessa che anima le pagine di Wikipedia e che permette l’aggiornamento rapido e intuitivo dei contenuti propri e altrui.

Il meccanismo parte dalla creazione di place, veri e propri “spazi virtuali” dove poter inserire i propri contenuti sotto forma di wiki o anche di blog. Ogni place avrà  un indirizzo del tipo nome.netcipia.com.

Il passo successivo sarà  poi quello di decidere chi potrà  visualizzarli, commentarli o modificarli, o se renderli del tutto pubblici. All’interno di ciascun place, sarà  inoltre possibile inserire pagine interne in numero illimitato, e aggiungere sulla destra del codice HTML per contenuti esterni.


Un altro aspetto interessante è quello della monetizzazione dei propri contenuti. In sostanza, la piattaforma Netcipia è anche abilitata all’accesso a pagamento.

I tipi di abbonamento sono a scadenza o tramite un canone, definibili a nostro piacimento sia per la durata sia ovviamente per l’importo. Si può anche definire un accesso a pagamento per una sola delle pagine create all’interno del nostro place. I pagamenti avvengono mediante il circuito PayPal.

Utile per chi si trovasse ad avere contenuti vendibili sul mercato, ma non avesse la capacità , o il tempo, di creare sul proprio sito una struttura interna per la gestione di questo tipo di attività .

I Video di PMI