Arezzo e Treviso: protocollo d’intesa per le PMI

di Marianna Di Iorio

scritto il

Firmato dai presidenti delle due province, il Protocollo d'intesa si pone l'obiettivo di aiutare le piccole e medie imprese a crescere

Mercoledì è stato firmato, dal presidente della Provincia di Arezzo Vincenzo Ceccarelli e dal presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro, il Protocollo d’intesa che istituisce tra i due enti una serie di impegni volti a far crescere le piccole e medie imprese.

Tra gli obiettivi elencati nel protocollo rientrano la promozione del territorio e della competitività, l’attivazione di una conferenza dei presidenti per definire i programmi comuni, la condivisione di una cultura dell’innovazione e uno scambio di buone prassi.

«È fondamentale unire le forze per garantire alle imprese un sostegno concreto, fatto di risposte ed esigenze specifiche. Le realtà distrettuali delle due Province, pur distanti geograficamente, sono straordinariamente vicine», così ha commentato Ceccarelli.

L’accordo è stato reso possibile grazie ai numerosi contatti intercorsi tra l’assessore di Arezzo alle attività produttive Andrea Cutini e il suo collega di Treviso Michele Noal, e anche tra i distretti industriali delle due zone. Il protocollo prevede, inoltre, l’attivazione del District Vision Lab, uno strumento di individuazione e analisi dei comportamenti dei consumatori, presentato alla Camera di Commercio aretina, sulla linea di Sport system, il dispositivo di Treviso attivo da diversi anni.

Infine, anche il presidente Muraro è intervenuto sull’argomento, affermando che ciò che accomuna le due province è la massiccia presenza di piccole e medie imprese che sono in grado di operare con grande dinamicità.