Prodotti agricoli e alimentari: al via i controlli

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Al via i nuovi controlli Agcm sulla cessione di prodotti agricoli e alimentari per il rispetto dei tempi di pagamento: tutele e rischi per le PMI.

Ufficiale il «Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di disciplina delle relazioni commerciali concernenti la cessione di prodotti agricoli e alimentari», con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 58 del 9/3/2013 della delibera 6 febbraio 2013 dell’Autorità garante per la concorrenza e il mercato (Agcm).

Questo significa l’applicazione dei controlli previsti dall’articolo 62 della legge n. 27/2012 e delle relative sanzioni.

=>Leggi le nuove norme per la cessione di prodotti agricoli

Obiettivo, garantire il rispetto dei tempi di pagamento delle derrate agricole e alimentari: 30 o 60 giorni, a seconda che si tratti di merci deperibili o meno, dalla fine del mese contenente la data di ricevimento fattura o dalla consegna delle merci.

A garantire il rispetto della norma sarà proprio l’Agcm che si riserva il massimo arbitrio applicativo e sul procedimento istruttorio.

Le regole riguarderanno però solo le «relazioni economiche tra operatori della filiera connotate da un significativo squilibrio nelle rispettive posizioni di forza commerciale», ovvero tra grandi distributori (GDO) e PMI agricole e alimentari.

=>Scopri i nuovi contratti in vigore per l’Agroalimentare

Una situazione di difficile equilibrio tra il cercare di tutelare i diritti delle PMI e il cercare di non penalizzare i piccoli distributori spingendo la grande distribuzione (che rappresenta circa l’80% del mercato alimentare al dettaglio) a rivolgersi solo ai colossi industriali e i grandi consorzi agricoli per evitare le censure dell’articolo 62.

=>Consulta gli incentivi e la normativa per le aziende agricole

I Video di PMI

Come aprire un’impresa agricola