Tratto dallo speciale:

Import/Export Russia e Ucraina: nuove restrizioni e deroghe in Dogana

di Redazione PMI.it

scritto il

Russia e Ucraina: restrizioni, divieti e deroghe alle importazioni e esportazioni nei territori di guerra: nuovo Regolamento dall'Agenzia delle Dogane.

Con il Provvedimento n. 99410 del 2 marzo 2022, l’Agenzia delle Dogane ha definito nuove regole per gli scambi con le zone di guerra di Russia e Ucraina, specificando in quali casi scattano i divieti e le restrizioni previste in base alle sanzioni UE inflitte alla Russia. Il nuovo Regolamento specifica merci e casistiche per i quali si applicano le nuove misure e aggiorna anche le regole per importazione ed esportazione di merci a rischio, con i relativi obblighi per gli operatori economici.

Restrizioni e deroghe

Vediamo in dettaglio le restrizioni e le deroghe previste per l’Import/Export di merci negli scambi con la Russia o con i territori occupati.

Restrizioni da e per Donetsk e Luhansk

Dal 24 febbraio 2022, sono previste misure restrittive all’importazione di qualsiasi merce dai territori di Donetsk e Luhansk, non più controllate dal governo ucraino ed invase militarmente dalla Russia. Ci sono però delle deroghe. Il divieto non si applica:

  • alle operazioni doganali riferite a merci originarie dell’Ucraina,
  • all’esecuzione (fino al 24 maggio 2022) di contratti commerciali conclusi prima del 23 febbraio o di contratti accessori necessari per l’esecuzione di tali contratti;
  • a merci presentate all’esame delle autorità ucraine e per le quali è stato emesso un certificato d’origine.

Per le esportazioni, è vietato vendere, fornire, trasferire o esportare beni e tecnologie elencati destinati a persone fisiche o giuridiche, entità o organismi nei territori specificati, oppure all’utilizzo nei territori specificati. Le deroghe: merci destinate all’Ucraina ma non ai territori di Donetsk e Luhansk; contratti pregressi (e accessori) che implicano operazioni fino al 24 agosto 2022; operazioni autorizzate per scopi ufficiali delle rappresentanze consolari o delle organizzazioni
internazionali che godono di immunità; per progetti a sostegno di ospedali o di altri organismi sanitari; apparecchi o attrezzature per uso medico o rilevante per la sicurezza delle persone, delle infrastrutture o per l’ambiente.

Restrizioni da e per la Russia

Dal 26 febbraio 2022, sono previste misure restrittive all’esportazione di varie categorie di merci destinate alla Russia, nello specifico:

  • beni e tecnologie a duplice uso,
  • beni che potrebbero contribuire al potenziamento militare e tecnologico,
  • beni e tecnologie adatti all’uso nella raffinazione del petrolio,
  • beni e tecnologie adatti all’uso nell’aviazione o nell’industria spaziale.

Restano libere le operazioni aventi a oggetto merci non rientranti negli elenchi o per merci legate a contratti pregressi oppure per alcuni specifici scopi che restano consentiti.

=> Lo Sportello unico doganale diventa SUDOCO

Nuovi codici doganali

Nel Regolamento ADM sono indicati i nuovi codici TARIC da utilizzare e consultare per conoscere in dettaglio divieti, restrizioni e deroghe all’Import/Export. La relativa banca dati aggiornata con l’evolversi della crisi bellica.