Tratto dallo speciale:

Studi di settore: i modelli 2015

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Dichiarazioni dei redditi 2015: dopo l’approvazione delle revisioni necessarie per tener conto degli effetti della crisi arrivano i modelli definitivi per gli Studi di Settore da allegare all'UNICO.

Dopo l’approvazione delle revisioni necessarie per tener conto degli effetti della crisi l’Agenzia delle Entrate, con la nota di protocollo n. 70682/2015, ha dato il via libera ufficiale ai modelli 2015 per gli Studi di Settore da allegare al modello UNICO 2015. Si tratta di 204 modelli necessari per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli Studi di Settore e, relativi alle attività economiche nel settore delle manifatture, dei servizi, delle attività professionali e del commercio, da utilizzare per il periodo di imposta 2014.

=> Studi di Settore: ufficiali le revisioni 2015

I modelli possono essere scaricati gratuitamente dal sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate in formato elettronico. La trasmissione dovrà avvenire poi in via telematica attraverso il servizio telematico Entratel o Fisconline, eventualmente avvalendosi degli incaricati abilitati, in concomitanza con l’invio della dichiarazione dei redditi 2015.

=> Studi di Settore 2015: le novità

Da sottolineare che gli elementi contabili ed extracontabili indicati da chi effettua l’asseverazione nelle dichiarazioni e rilevanti ai fini dell’applicazione degli Studi di Settore siano esattamente gli stessi presenti nelle scritture contabili e nelle altre documentazioni ufficiali. Va poi ricordato che l’asseverazione non va effettuata sui dati:

  • per i quali è necessario esaminare l’intera documentazione contabile o gran parte di essa;
  • che implicano valutazioni di carattere imprenditoriale; relativi alle unità immobiliari utilizzate per l’esercizio dell’attività.

(Fonte: Agenzia delle Entrate – Prot. N. 70682/2015).