IVA intra-UE sul portale web MOSS

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Registrazione al MOSS, portale telematico per l’IVA nell’e-commerce UE: guida all'adesione al regime speciale per transazioni intra-UE B2C.

I soggetti passivi che forniscono servizi di telecomunicazione, di teleradiodiffusione o elettronici a committenti non soggetti passivi d’imposta (B2C), domiciliati o residenti nella UE, possono presentare la propria richiesta di registrazione al portale telematico  MOSS (“mini one stop shop”) per gestire  l’IVA in ambito e-commerce intra-UE Il tutto in modalità elettronica e diretta attraverso l’apposita sezione del sito attivata dall’Agenzia delle Entrate, ovvero attraverso il mini sportello unico per dichiarare e versare l’IVA dovuta sui servizi di commercio elettronico (disponibile anche in lingua inglese).

=> E-commerce: regime MOSS per transazioni intra-UE

Regime MOSS

Si tratta del regime speciale facoltativo ai fini IVA esteso dal 2015 anche ai servizi di TLC e trasmissione telematica di dati, come già avveniva sui servizi elettronici da impresa a consumatore (B2C) forniti da prestatori non stabiliti nell’Unione Europea (VoES). L’obiettivo è rendere più semplice l’adesione al regime IVA per transazioni e-commerce intra-UE B2C, così come stabilito dalla direttiva IVA (2006/112/Ce), modificata dalla direttiva 2008/8/Ce.

=> Servizi TLC nella UE: lo Sportello IVA

Registrazione

L’adesione ai due regimi speciali MOSS stabiliti e non stabiliti nell’Unione Europea (“regime UE” e “regime non UE”) è facoltativa: è possibile registrarsi attraverso le funzionalità rese disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate con le seguenti modalità:

  • i soggetti passivi domiciliati o residenti nel territorio dello Stato, che non hanno stabilito il domicilio all’estero, identificati in Italia, nonché i soggetti passivi domiciliati o residenti fuori dall’Unione europea che dispongono di una stabile organizzazione in Italia, devono fornire online le informazioni richieste accedendo ai servizi telematici dell’Agenzia;
  • i soggetti passivi domiciliati o residenti fuori dalla UE, non stabiliti né identificati in alcuno Stato membro dell’Unione, che scelgono di identificarsi in Italia, devono compilare un modulo online disponibile sul sito delle Entrate, nella sezione a libero accesso redatta in lingua inglese.

=> Come aderire al MOSS

Una volta effettuate le necessarie verifiche, il richiedente riceve via mail il numero di identificazione IVA attribuitogli, il codice identificativo per accedere ai servizi telematici dell’Agenzia, la password di primo accesso, le prime quattro cifre del PIN e le istruzioni per completare il processo di registrazione.

Per maggiori informazioni visita il portale dell’Agenzia delle Entrate.

I Video di PMI

E-shop: come presentare al meglio i prodotti