Tratto dallo speciale:

Debiti PA: altri 10 miliardi per i pagamenti alle imprese

di Francesca Vinciarelli

scritto il

I dettagli del nuovo stanziamento della CdP per accelerare il pagamento dei debiti della PA nei confronti delle imprese, con un plafond da 10 miliardi di euro.

Continuano le iniziative volte a risolvere l’annoso problema dei ritardi nei pagamenti dalla PA alle imprese, in questi giorni è arrivata la notizia dello stanziamento da parte della Cassa Depositi e Prestiti di 10 miliardi per accelerare i pagamenti alle imprese creditrici della Pubblica Amministrazione.

=> Vai allo speciale Debiti PA

Debiti PA

Una nota stampa della CDP illustra le corrispondenti delibere assunte dal Consiglio di Amministrazione, le quali permetteranno alla Cassa, in caso di sottoscrizione di un’apposita convenzione con Abi, di acquistare dalle banche, o dagli intermediari finanziari, i crediti verso la PA ridefinendo con essa termini e condizioni di pagamento dei debiti, come previsto dall’art. 37 del DL 24 aprile 2014 n.66 convertito dalla legge 23 giugno 2014 n. 89. Un’operazione che rappresenta una nuova ventata di ossigeno per le imprese italiane che hanno lavorato nel pubblico, affossate da crisi economica e ritardi nei pagamenti, PMI in primis.

=> CDP: 95 mld per imprese, investimenti ed export

Export

Sempre nell’ottica di sostenere le imprese italiane, il CdA della Cassa ha approvato lo stanziamento di un plafond di 500 milioni di euro a sostegno dell’export, o meglio di operazioni post-financing. Il finanziamento dell’operazione non potrà superare i 10 milioni di euro per impresa richiedente.

Infrastrutture

Stanziati poi altri 203,5 milioni di euro per la realizzazione di infrastrutture, come la Linea 5 della Metropolitana di Milano, a vantaggio della mobilità prevista per EXPO2015. Tutte le operazioni verranno inserite in un’unica piattaforma chiamata “Piattaforma Imprese”, relativa all’offerta della CDP a sostegno dell’economia reale.