DL IMU: speranze per imprese e magazzini

di Francesca Vinciarelli

scritto il

In fase di conversione in legge, nel DL IMU arrivano esenzioni dall'imposta per le imprese edili ed i magazzini: le condizioni.

Nuovi spiragli per gli imprenditori dalla fase di conversione del DL IMU (Decreto Legge 31 agosto 2013, n. 102, recante disposizioni urgenti in materia di IMU, di altra fiscalità immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale, nonché di cassa integrazione guadagni e di trattamenti pensionistici), che dopo l’approvazione della Camera passa nelle mani del Senato: arriva l’esenzione IMU per gli immobili acquistati dalle imprese e ristrutturati prima della vendita, per gli immobili invenduti delle imprese di costruzione, ma anche per i magazzini. Da precisare che l’esenzione riguarderà la seconda rata, applicandosi a partire dal 1° luglio 2013, mentre non verrà rimborsata la prima rata già versata dalle imprese il 30 giugno 2013. Per accedere all’esenzione è necessario presentare la dichiarazione IMU normalmente utilizzata per comunicare variazioni rilevanti che comportino una modifica nell’importo dell’imposta. Il modello di riferimento è quello disposto dal Dipartimento dell’Economia e delle Finanze. Per le imprese il termine per la presentazione della dichiarazione, normalmente fissato a 90 giorni dalle avvenute variazioni dovrebbe essere fissato al momento dell’entrata in vigore della legge di conversione del DL IMU.