Start-up innovative: niente IRAP in Lombardia

di Teresa Barone

scritto il

Start-up e Re-start: IRAPazzerata per le nuove imprese lombarde innovative e per rilanciare quelle esistenti.

IRAP azzerata per le start-up innovative: lo ha deciso la Giunta della Regione Lombardia su proposta dell’assessore alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione Mario Melazzini, per agevolare l’avvio di nuove imprese sul territorio ma anche per promuovere il rilancio delle PMI esistenti.

Start-up e Re-start

Si tratta di agevolazioni fiscali attivate attraverso lo stanziamento di 30 milioni di euro (7 milioni di contributi a fondo perduto e 23 milioni per la concessione di finanziamenti diretti a rimborso).

Il programma

Saranno circa 400 le start-up innovative affiancate nell’arco dei prossimi 3 anni, precisamente 300 nuove imprese e 100 attività imprenditoriali in fase di rilancio, garantendo nuova liquidità necessaria per la crescita locale, come ha ribadito il Presidente Maroni: «È la prima volta che viene deciso l’azzeramento dell’IRAP per le Start up innovative. Si tratta di una misura coerente con il programma di Governo, che prevede la riduzione della pressione fiscale. È il primo passo per l’azzeramento completo dell’IRAP, cosa che la Lombardia vuole realizzare, sfidando le altre Regioni e il Governo a fare altrettanto.» (=> Leggi tutte le news per le PMI della Lombardia)