Tratto dallo speciale:

730/2013: modello corretto e istruzioni

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Modifiche ai modelli 730/2013 e alle istruzioni per la compilazione pubblicati a gennaio: l'Agenzia delle Entrate rivede i modelli 730, 730-1, 730-2, 730-3, 730-4, 730-4 integrativo e la bolla per la consegna del 730-1, spiegandone le motivazioni nella circolare 4 marzo 2013.

E’ online la versione corretta del modello 730 per il 2013 assieme alle relative istruzioni di compilazione per la dichiarazione sui redditi 2012, emanati dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento direttoriale del 4 marzo.

=>Scopri le scadenze fiscali per i modelli 730/2013

Sono state apportate modifiche a tutti modelli già diffusi nei giorni scorsi: oltre al 730 per i contribuenti, anche al 730-1 per sostituti d’imposta, 730-2 per CAF e professionisti abilitati, 730-3, 730-4, 730-4 integrativo e la bolla per la consegna del 730-1.

Scarica il Modello 730/2013

Scarica le Istruzioni

L’intervento si è reso necessario per correggere alcuni errori materiali riscontrati successivamente alla pubblicazione del precedente modello 730/2013, approvato con provvedimento del 15 gennaio 2013.

Nel Modello 730 del 2013, ricordiamo, trovano spazio alcune novità frutto dei provvedimenti normativi del 2012: in particolare, trova spazio il campo per l’IMU e quello riservato alle detrazioni d’imposta per le ristrutturazioni edilizie e la riqualificazione energetica.

=>Scopri tutte le novità del Modello 730

Modifiche al 730

Le modifiche al modello 730/2013 riguardano in primis il frontespizio con l’inserimento della casella denominata “Casi particolari addizionale regionale”.  Per quanto riguarda le istruzioni per la compilazione, sono state poi apportate alcune correzioni in diverse pagine, non si registrano modifiche alle pagine dedicate alla compilazione relative alla compilazione di 8 e 5 per mille.

Ricordiamo che la scadenza per la presentazione del modello 730 è fissata al 30 aprile 2013 tramite sostituto d’imposta, e al 31 maggio 2013 tramite CAF.

Nessuna novità per il modello 770 di quest’anno utilizzato dai sostituti d’imposta, invece, che da quest’anno ha visto la comparsa dello spazio per l’aumento della deduzione per i contributi versati da lavoratori alla prima occupazione e le novità del Dl 138/2011 sull’unificazione della tassazione delle rendite finanziarie al 20%.

______________

Per ulteriori dettagli consultare il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate