Tratto dallo speciale:

Finanziaria 2010: sì a sanatoria INPS e moratoria Pmi

di Noemi Ricci

scritto il

Dei 14 emendamenti alla Finanziaria 2010, passano quelli sui crediti ABI per finanziare le Pmi e lo sconto sulla regolarizzazione dei contributi INPS. Congelata la Banca del Sud

Dei 14 emendamenti alla Finanziaria 2010 presentati, solo due sono ammissibili per la commissione Bilancio della Camera. Bocciati gli accordi di programma del Ministero del Turismo e le misure per le Zone Franche Urbane.

Congelate la ripartizione delle risorse dello Scudo fiscale e Banca del Mezzogiorno, in attesa di relazioni tecniche di chiarimento.

I due unici emendamenti ammissibili riguardano banche, cedolino unico e Abruzzo, turnover di Vigili del fuoco e Forze dell’ordine.

Via libera, dunque, alla moratoria dei crediti ABI, che concede sgravi fiscali alle banche che aderiscono all’accordo, e che concederà 275 miliardi di finanziamenti alle Pmi.

Ammissibile anche l’emendamento per la mini-sanatoria contributiva, per i versamenti INPS inevasi e maturati entro il 31 ottobre 2009: se possono essere regolarizzati previa domanda agli enti entro 30 giorni dall’entrata in vigore della Finanziaria e con uno sconto sulle sanzioni limitato al 40% (entro il 28 febbraio 2010).

Una conferma per la Finanziaria “light” come l’ha sempre pensata e voluta il ministro Giulio Tremonti: dei circa 2.400 emendamenti iniziali, il 60% non ha neppure passato il vaglio di ammissibilità.

Per stamattina è prevista la valutazione delle proposte di modifica al Bilancio e, a seguire, la seduta d’appello per gli emendamenti relativi alla Finanziaria.

I Video di PMI

Incentivi auto ed ecotassa 2019-2021