Tratto dallo speciale:

Precompilata 2017, i software di invio

di Barbara Weisz

scritto il

Materiali tecnici per compilazione e invio dei dati da inserire in dichiarazione precompilata 2017: spese mediche, universitarie, ristrutturazioni edilizie, mutui.

Specifiche tecniche, software di compilazione e invio per tutti i soggetti che devono inviare al fisco i dati utili a mettere a punto la dichiarazione precompilata 2017 sono pubblicati sul sito web dell’Agenzia delle Entrate, in versione non ancora definitiva. Ecco tutto il materiale a disposizione.

=> Precompilata 2017: prime scadenze e proroghe

In bozza, ci sono tutte le specifiche tecniche per i diversi soggetti che devono inviare i seguenti dati: contratti e premi assicurativi, interessi passivi dei mutui, contributi previdenza complementare, spese sanitarie, spese universitarie, ristrutturazioni edilizie e interventi di riqualificazione energetica parti comuni condominiali. Sono in parte adempimenti già effettuati l’anno scorso, con l’eccezione dei dati sanitari che quest’anno sono più numerosi (ad esempio, ci sono anche le spese per i farmaci da banco, occhiali e lenti a contatto, spese veterinarie), e di quelli inviati dagli amministratori di condominio. Per ogni singola categoria, ci sono: le specifiche tecniche, le modalità di compilazione per la trasmissione delle comunicazioni, le modalità di invio dati.

=> Spese mediche: novità nella precompilata 2017

I software di controllo sono ancora in versione non definitiva. Sono disponibili all’interno della piattaforma “desktop telematico“, per le applicazioni Entratel e File internet. I moduli di controllo sono differenziati per le seguenti tipologie di documenti:

  • categoria “Controlli comunicazioni da Contribuenti“: qui si trovano i software per comunicare le spese per interventi di ristrutturazione su parti comuni condominiali: nuovo modulo di controllo in versione 1.0.0 del 19/01/2017;
  • categoria “Controlli comunicazioni da Enti, Ordini professionali, Gestori pubblica utilità“: software per Spese universitarie dal 2016, nuovo modulo di controllo in versione 1.0.0 del 19/01/2017;
  • categoria “Controlli comunicazioni da Operatori finanziari, commerciali e assicurazioni“: per gli interessi passivi dei mutui dal 2016, nuovo modulo di controllo versione 1.0.0 del 19/01/2017; per i contributi della previdenza complementare, versione aggiornata 2.0.0 del 19/01/2017; per i rimborsi spese sanitarie, versione aggiornata 2.0.0 del 19/01/2017.

L’Agenzia delle Entrate specifica che con apposito provvedimento sarà comunicata la pubblicazione dei moduli definitivi e l’apertura del canale telematico, per ora chiuso. I moduli che vengono installati nella piattaforma Desktop telematico non dovranno comunque essere aggiornati, l’operazione verrà effettuata automaticamente nel momento in cui verrà avviata la piattaforma. In ogni caso il consiglio è quello di verificare l’avvenuto aggiornamento utilizzando le funzionalità proprie del “Desktop Telematico”.

In versione test anche il software di comunicazione per gli amministratori di condominio, tenuto quest’anno per la prima volta all’invio dei dati relativi alle spese di ristrutturazione su parti comuni degli edifici. Il software si chiama “Comunicazione da amministratori condominio”, per eseguirlo è necessario utilizzare la Java Virtual Machine versione 1.7 (c’è il link per scaricarla).