Tasse, finita la pausa estiva: i nuovi appuntamenti con il Fisco

di Noemi Ricci

Pubblicato 22 Agosto 2022
Aggiornato 28 Luglio 2023 12:43

Terminata la pausa estiva, tornano gli appuntamenti con il Fisco: le numerose scadenze fiscali da segnare in calendario, tra versamenti e adempimenti.

Ripartono gli appuntamenti con il Fisco, dopo la pausa estiva vediamo tutte le date da segnare in calendario relativamente alle scadenze fiscali riguardanti i versamenti delle imposte e gli adempimenti fiscali sospesi durante questo periodo di tregua estiva che ha comportato anche l’interruzione dell’invio di cartelle esattoriali e notifiche fiscali.

Si tratta in particolare di ben 168 scadenze da rispettare, tra le quali anche il pagamento delle tasse sulla dichiarazione dei redditi 2022 – saldo 2021 e primo acconto 2022 delle imposte e contributi autoliquidati – con la maggiorazione minima dello 0,4%, la liquidazione periodica IVA, le ritenute da lavoro dipendente e autonomo dei contributi previdenziali e così via, oltre alle dichiarazioni e alle comunicazioni da inviare all’Agenzia delle Entrate, dal canone RAI, all’Esterometro.

Come funziona la pausa estiva del Fisco?

L”articolo 37 comma 11-bis del dl 223/2006, poi modificato dall’articolo 3-quater del dl 16/2012, ha disposto una tregua estiva del Fisco, che si traduce nella possibilità di effettuare gli adempimenti fiscali e i versamenti delle imposte con scadenza dal 1° al 20 agosto di ogni anno entro il giorno 20 dello stesso mese, senza alcuna maggiorazione.

Quest’anno, essendo il 20 agosto un sabato, la tregua fiscale è stata allungata fino a lunedì 22 agosto.  per cui la scadenza slitta automaticamente al lunedì successivo, il 22 agosto appunto.

 La tregua estiva con il Fisco non riguarda le somme dovute a seguito di comunicazioni di irregolarità.

Quanti sono gli appuntamenti con il Fisco ad agosto?

In totale ad agosto sono previsti 168 versamenti al Fisco:

  • IRPEF (8)
  • addizionali (20)
  • Imposta di bollo (1)
  • altro, tra cui la Tobin Tax (37)
  • cedolare secca (4)
  • ritenute (35)
  • IVA (20)
  • IRES (6)
  • IRAP (6)
  • Imposta di registro (1)
  • Imposte sostitutive (30)

Ci sono poi le dichiarazioni (2) e le comunicazioni (6) da inviare alle Entrate, gli adempimenti contabili (3) e le richieste di rimborso IVA (2).

Quali sono le tasse e gli adempimenti fiscali del 22 agosto?

Tra i principali appuntamenti con il Fisco del 22 agosto troviamo:

  • la registrazione di contratti di locazione e il versamento dell’imposta di registro al 2% sui contratti di locazione non soggetti a cedolare secca, decorrenti dal primo giorno del mese;
  • il versamento delle ritenute sui bonifici per banche e poste;
  • il pagamento della terza rata delle imposte sui redditi per i titolari di partita IVA con versamento a rate;
  • i contributi INPS per artigiani e commercianti, Gestione separata e lavoratori dipendenti;
  • la liquidazione e versamento IVA mensile;
  • la rata del saldo IVA 2021;
  • la seconda rata semestrale, o la terza rata trimestrale del canone RAI, scadenza ordinariamente prevista entro il 31 luglio che riguarda gli utenti che non lo addebitano in fattura elettrica e devono versare l’imposta mediante modello F24;
  • l’invio dell’Esterometro con i dati relativi alle operazioni transfrontaliere effettuate e relative al secondo trimestre 2022. Questo sarà l’ultimo invio dell’Esterometro, a fronte dell’introduzione della nuova procedura mensile analoga a quella delle fatture elettroniche su SdI, che si applica alle operazioni a partire dal 1° luglio 2022.

=> Esterometro ultima chiamata, a regime la nuova procedura

Quali tasse si pagano ad agosto sulla dichiarazione dei redditi 2022?

Ad agosto è possibile pagare saldo e acconto delle imposte risultati dalla dichiarazione dei redditi con la maggiorazione minima.

Secondo quanto previsto dall’articolo 17, comma 2, del Dpr 435/2001, saldo e acconto delle imposte, se effettuati entro il trentesimo giorno successivo ai termini previsti, vengono maggiorati dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.

Il tax day era fissato al 30 giugno 2022. Le tasse potevano quindi essere pagate entro il 30 luglio con la maggiorazione minima dello 0,40%. Cadendo tale giorno di sabato, la scadenza è stata prorogata ad agosto, fino al giorno 22, per via della tregua fiscale estiva.

Per i versamenti dovuti ed effettuati dopo il 22 agosto, ma entro il 5 settembre, si dovrà pagare una sanzione pari allo 0,1% per ogni giorno di ritardo, accedendo al cosiddetto ravvedimento operoso sprint.

Quali sono gli altri appuntamenti con il Fisco di agosto?

Per effetto delle proroghe contenute nel decreto Semplificazioni (Dl 73/2022, convertito nella Legge n. 122/2022), entro il 25 agosto bisognerà effettuare la trasmissione degli elenchi Intrastat (mensili/trimestrali delle cessioni e acquisti intracomunitari relativi al mese/trimestre precedente).

Il 31 agosto è il termine per la terza rata IRPEF dei contribuenti senza partita IVA.