Distribuzione degli utili nelle Società  per Azioni

di LavoroImpresa

scritto il

L'utile dell'esercizio non sempre è liberamente distribuibile. Esistono, infatti, alcuni vincoli che limitano la possibilità  degli azionisti di decidere in merito alla destinazione del risultato d'esercizio. Con questo articolo vogliamo individuare gli eventi che, in una Società  per Azioni, limitano o impediscono la distribuzione degli utili.

L'articolo 2433 del codice civile prevede che non possono essere distribuiti utili finché è presente una perdita riportata a nuovo; la limitazione non si applica nel caso di ripianamento della perdita pregressa o di abbattimento del capitale per riassorbire la stessa. Da considerare che almeno il 5% dell'utile dell'esercizio deve essere destinato a Riserva Legale fino a quando quest'ultima non raggiunge il 20% del Capitale Sociale.

Nel caso in cui siano stati capitalizzati costi di ricerca e sviluppo, spese di ampliamento o oneri pubblicitari, la Società  per Azioni non può distribuire utili a meno che in bilancio le Riserve disponibili siano maggiori o uguali ai Costi in parola non ancora ammortizzati come previsto dall'articolo 2426 del codice civile.

La distribuzione dell'utile deve essere deliberata dall'assemblea che approva il bilancio. Resta inteso che non possono essere distribuiti utili non risultanti dal bilancio regolarmente approvato (art. 2433 c.c.).

Le società  soggette per legge a revisione contabile obbligatoria possono distribuire acconti sui dividenti come sancito dall'articolo 2433-bis del codice civile. Tuttavia, affinché possano essere distribuiti acconti sui dividenti è necessario che sussistano le seguenti condizioni:

  • la distribuzione degli acconti deve essere statutariamente prevista;
  • il bilancio dell'esercizio precedente deve essere approvato e la società  di revisione deve avere rilasciato un giudizio;
  • dal bilancio d'esercizio precedente non devono risultare perdite non ancora coperte;
  • la distribuzione deve essere deliberata dagli amministratori della società .

Per procedere alla distribuzione è necessario che gli amministratori predispongano una situazione contabile corredata da relazione economica, patrimoniale e finanziaria dalla quale si evince la possibilità  della distribuzione. Tali documenti dovranno ottenere l'assenso della società  di revisione ed essere depositati in copia presso la sede della società .

I Video di PMI

Bilancio: conti d’ordine e garanzie dell’impresa