Quindici milioni di Italiani senza conto in banca

di Carlo Lavalle

scritto il

Sono quasi 15 milioni, un quarto della popolazione, gli Italiani che non depositano risparmi in banca (unbanked). La segnalazione è della CGIA di Mestre che rilancia i dati della Commissione UE, secondo cui siamo primi in Europa, avanti a Romania e Polonia (rispettivamente con 9.860.000 e 9.700.000 cittadini senza conto bancario).
Considerando soltanto la popolazione over 15 il quadro muta di poco: la Romania conquista la classifica con il 55%, la Polonia diventa seconda con il 30% e l’Italia si piazza terza con il 29% contro una media UE del 14%. La differenza con i principali Paesi europei rimane dunque enorme. In Francia gli unbanked sono 1.571.688 pari al 3% della popolazione over 15 anni, in Gran Bretagna 1.537.405, sempre il 3% mentre in Germania sono 1.404.097, in percentuale appena il 2%. Eppure l'Italia è tra i Paesi europei con il maggior numero di sportelli bancari: 55 ogni 100.000 abitanti, a fronte di una media europea di 41! Per Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA, questa situazione si deve alla tendenza tra le fasce anziane a preferire la liquidità , i libretti postali se pensionati o addirittura il conto corrente di un familiare. Non a caso, l’ipotesi di prevedere in Italia l’obbligo di pagamento con carta di credito potrebbe comportare non pochi problemi.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!