Tratto dallo speciale:

Energia per microimprese: nuove tariffe da gennaio 2023

di Redazione PMI.it

scritto il

L'ARERA ha pubblicato la scheda tecnica per la regolazione del servizio a tutele graduali destinato alle microimprese che escono dal mercato libero.

L’ARERA ha pubblicato la scheda tecnica per la fornitura di energia elettrica alle microimprese secondo le nuove regole previste a partire dal 1° gennaio 2023, qualora i clienti non domestici – alla data di rimozione del servizio di maggior tutela –  non risultino ancora titolari di un contratto di fornitura a condizioni di mercato libero.

Questo stesso passaggio è già scattato per le piccole imprese con meno di 50 occupati e fatturato non superiore a 10 milioni di euro, che dallo scorso 1° luglio  fruiscono di un servizio erogato da esercenti selezionati con procedure concorsuali ad hoc. Analoga procedura è prevista adesso per il servizio alle microimprese dal prossimo gennaio. L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente fa infatti riferimento alla definizione della regolazione del servizio a tutele graduali (STG) per imprese con potenza inferiore o uguale a 15 kW.

L’ARERA ha pertanto fornito le modalità di affidamento del servizio e indicato la durata del primo periodo di assegnazione del STG per le microimprese, che è pari a 4 anni. Per quanto riguarda la prima assegnazione del STG, l’ARERA indica agli aspiranti fornitori le seguenti condizioni di erogazione.

  • Requisiti di accesso al servizio da parte dei clienti finali e condizioni di attivazione: il STG si attiva per i clienti non domestici che alla data di rimozione del servizio di maggior tutela non sono titolari di un contratto di fornitura a condizioni di mercato libero.
  • Assetto del servizio: attribuzione agli esercenti il STG delle funzioni sia di approvvigionamento che di commercializzazione;
  • Condizioni economiche del servizio: si applica al cliente finale un prezzo relativo alla materia energia (a copertura dei costi di approvvigionamento e dei costi di commercializzazione) con struttura uguale a quella del STG per le piccole imprese.
  • Condizioni contrattuali applicabili ai clienti finali: devono essere in linea con quelle delle offerte PLACET.

In merito alle modalità di assegnazione del STG per le microimprese, l’ARERA prevede procedure concorsuali (come per le piccole imprese) definendo le condizioni di ammissione ma anche le modalità di svolgimento e le regole di aggiudicazione delle aree. Possono partecipare alle procedure concorsuali sia gli operatori operanti nel mercato libero sia gli esercenti la maggior tutela. I requisiti minimi di permanenza riguardano il mantenimento della regolarità dei pagamenti e il versamento delle garanzie richieste.

Per maggiori informazioni rimandiamo alla scheda tecnica dettagliata pubblicata sul portale ufficiale ARERA.