Tratto dallo speciale:

Vulnerabili: come rientrare in Maggior Tutela dopo il 1° luglio 2024

di Anna Fabi

1 Luglio 2024 08:42

logo PMI+ logo PMI+
Rientro nella Maggior Tutela: le istruzioni per i clienti vulnerabili che vogliono tornare al servizio tutelato dell'energia elettrica dopo il 1° luglio.

I clienti domestici vulnerabili che attualmente hanno un contratto con un fornitore del mercato libero possono richiedere il rientro nel Servizio di Maggior Tutela in qualsiasi momento.

Questo diritto è garantito anche dopo il 1° luglio 2024, data in cui la Maggior Tutela terminerà per i clienti non vulnerabili.

Diritto dei vulnerabili a rientrare nel servizio di Maggior Tutela

Il 1° luglio 2024 segna dunque una data importante per il mercato dell’energia elettrica in Italia. In questo contesto, i clienti vulnerabili che hanno un contratto con un fornitore del mercato libero mantengono il diritto di rientrare nel Servizio di Maggior Tutela in qualsiasi momento, garantendo così una protezione aggiuntiva per le categorie più fragili della popolazione.

Il riferimento di legge per la richiesta di recesso dal Mercato Tutalato per il rientro in quello Libero è l’art. 4 dell’allegato A della delibera 302/16 dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e
Ambiente (ARERA).

Come richiedere il rientro dopo il 1° luglio 2024

Se si è un cliente vulnerabile sul libero mercato e si desidera rientrare nel Servizio di Maggior Tutela anche dopo il 1° lugli 2024, si deve presentare la richiesta di recesso all’esercente della Maggior Tutela della tua zona.

Se la condizione di vulnerabilità non è dovuta all’età, bisogna anche inviare un modulo di autocertificazione scaricabile direttamente dal sito di ARERA (a questo link).

In Italia, il gestore principale del servizio tutelato per l’energia elettrica è il gruppo Enel – Servizio Elettrico Nazionale (SEN), il quale ha realizzato anche una guida alla compilazione del modulo, disponibile a questo link.

A chi inoltrare la richiesta di rientro?

L’elenco dei gestori che offrono la tariffa tutelata ai vulnerabili è disponibile sul sito dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) a questo link.

Di seguito, quelli principali (bisogna verificare sul motore di ricerca qual è il proprio, cliccando sul link e scrivendo il proprio comune).

Fornitore Maggior Tutela per area geografica
Enel è uno dei principali fornitori di energia elettrica, sotto il nome di E-distribuzione.
Acea distribuisce energia elettrica tramite la società Areti, attivo soprattutto a Roma e nel Lazio.
A2A opera con la società di distribuzione di luce e gas Unareti nelle province di Milano e Brescia e in altri 59 comuni dell’hinterland milanese e nelle zone del Lago di Garda e della Valsabbia.
Ireti è la società del Gruppo Iren che gestisce sul territorio nazionale la distribuzione di energia elettrica, gas e acqua.
Inrete Distribuzione Energia è il distributore costituito da Hera principalmente nell’ambito dell’Emilia Romagna.

Ricapitolando, ecco i passaggi per la richiesta di rientro

  1. Compilazione dell’istanza di recesso: Il modulo deve essere debitamente compilato in ogni sua parte e accompagnato da una copia di un documento di riconoscimento.
  2. Autocertificazione della vulnerabilità: Se la vulnerabilità non è derivante dall’età, è necessario inviare un modulo di autocertificazione insieme alla richiesta di rientro.

NB: Non è necessario compilare la dichiarazione in caso di età superiore ai 75 anni.

Cliente vulnerabile
Procedura di recesso dal Mercato Libero
Persone con età > 75 anni Richiesta di recesso senza autocertificazione di vulnerabilità
Titolari di bonus disagio economico Richiesta con autocertificazione
Titolari di bonus disagio fisico Richiesta con autocertificazione
Disabili (art. 3, legge 104/1992) Richiesta con autocertificazione
Isolani non interconnessi Richiesta con autocertificazione
Residenti in strutture di emergenza Richiesta con autocertificazione
Utilizzo apparecchiature medico-terapeutiche Richiesta con autocertificazione

Condizioni di vulnerabilità per la bolletta della luce

Le condizioni che definiscono un cliente vulnerabile includono:

  • Età superiore a 75 anni
  • Percettori di bonus per disagio economico o fisico
  • Disabilità riconosciuta ai sensi della legge 104/92
  • Utenze ubicate in strutture abitative di emergenza o in isole minori non interconnesse
  • Necessità di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate dall’energia elettrica per il mantenimento in vita.

Costi e procedure di recesso e rientro

Il rientro nel Servizio di Maggior Tutela non comporta costi aggiuntivi, eccetto il deposito cauzionale, restituito una volta attivata la domiciliazione delle bollette tramite addebito diretto su conto corrente bancario, postale o carta di pagamento, oppure alla cessazione del contratto.

È possibile richiedere la domiciliazione delle bollette compilando il modulo correlato alla richiesta di rientro.