Tratto dallo speciale:

Macai e il successo del primo supermercato online italiano

di Redazione PMI.it

scritto il

Un servizio innovativo che ha subito conquistato la fiducia dei consumatori: cosa si cela dietro il successo di Macai? Scopriamolo con uno dei fondatori, Giovanni Cavallo.

Ascolta “PayPal – Intervista a Giovanni Cavallo di Macai” su Spreaker.

Affrontare sfide senza precedenti, adattandosi a scenari in continua evoluzione per assicurare la continuità del business: la maggior parte delle imprese si è dovuta confrontare con questo imprevisto a partire dalla scorsa primavera, quando è diventato chiaro che la pandemia da Covid-19 avrebbe avuto un impatto a lungo termine proprio sulle aziende, generando incertezza e instabilità. Per le piccole e medie imprese, colonna portante dell’economia nazionale, trovare strade alternative da percorrere per garantire la sopravvivenza dell’attività è diventato prioritario.  Una risposta in questo senso l’ha prontamente fornita PayPal, che si è messo “in ascolto” delle rinnovate esigenze delle PMI fornendo loro un supporto concreto.

Nel vasto panorama delle iniziative imprenditoriali Made in Italy, infatti, non manca chi ha saputo trasformare un momento di profonda crisi in un’opportunità inattesa, lanciando la propria idea innovativa e promuovendo un servizio utile alla comunità, che integra anche funzioni PayPal. L’esperienza di Macai, piattaforma tecnologica che permette agli utenti di ordinare la spesa online e di riceverla a casa nel minor range di tempo possibile, rappresenta un’evoluzione in chiave digitale del tradizionale supermercato locale.

La giovane realtà è nata lo scorso aprile in pieno lockdown, concretizzando in sole due settimane l’idea vincente dei suoi tre fondatori Giovanni Cavallo, Lorenzo Lelli ed Edoardo Tribuzio, team di imprenditori con alle spalle una lunga esperienza nel settore digitale legata a Mymenu, progetto di food delivery italiano tra i principali del settore. Macai è il primo supermercato italiano interamente digitale, piattaforma che sfidando i grandi nomi della GDO ha tutte le carte in regola per diventare il player di riferimento sul territorio italiano e sud europeo. Un progetto ambizioso anche dal punto di vista della qualità, infatti a contraddistinguere Macai è l’offerta sia di prodotti potenzialmente reperibili negli altri supermercati sia di una selezione più ricercata e pregiata.

Ordinare su Macai è molto semplice, infatti in pochi click è possibile scegliere tra i vari prodotti disponibili creando un carrello virtuale e indicando l’indirizzo di consegna. Punti di forza del portale – attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 – sono la semplicità e l’accessibilità, la professionalità nelle consegne, la diversificazione dei prodotti, i prezzi competitivi e indubbiamente l’offerta di metodi di pagamento online sicuri e trasparenti. Grazie a una squadra collaudata e alla potente infrastruttura tecnologica e logistica, Macai è destinato ad ampliarsi su tutto il territorio nazionale diventando un servizio irrinunciabile anche nella fase della nuova normalità, come annuncia con il co-fondatore Giovanni Cavallo:

“Abbiamo appena italianizzato il progetto, che in precedenza era presente solo in alcune città e oggi è attivo in tutta Italia. Nel Nord Italia, nello specifico, consegniamo in 24 ore in 53 province, nel resto d’Italia in 48 ore. L’obiettivo nel breve e medio termine è creare un servizio innovativo che ci permetta di competere sul territorio.”

Macai è una novità nel panorama nazionale che ha da subito conquistato la fiducia dei consumatori, che accedendo al portale possono contare anche su un sistema di pagamento elettronico veloce e affidabile, grazie alla partnership con PayPal, come sottolinea Cavallo:

“PayPal è una sicurezza per il consumatore, perché nel momento in cui il cliente arriva su Macai e vede che è presente PayPal come metodo di pagamento sa già che da quel punto di vista può sentirsi tranquillo.”

PayPal – con i suoi 330 milioni di clienti attivi in 100 valute diverse – ha rappresentato per Macai il supporto ideale per rendere più semplici e sicure le procedure di pagamento. La crisi sanitaria, infatti, ha messo ancora più in evidenza l’importanza dell’e-payment, un sistema ormai collaudato per accettare denaro senza contatto e in sicurezza, che in un momento storico come quello attuale diventa anche la soluzione migliore per garantire il distanziamento sociale, evitando lo scambio diretto di denaro contante.

I Video di PMI