Gartner: boom mercato Pc, trainato da notebook e tablet

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Secondo Gartner, il 2010 sarà l'anno della ripresa grazie alla spinta dell'industria della tecnologia e dell'informatica. A fare da traino, notebook e tablet, che costituiranno il 70% delle vendite

Per Gartner il 2010 sarà l’anno della ripresa per l’industria Hi-Tech e IT, tanto da fungere da traino per l’intera economia. Lo scenario mostra una crescente segmentazione nel mercato Pc, con il 70% delle vendite da qui al 2012 orientate verso netbook, tablet e smartphone ibridi.

I dati parlano chiaro e rendono ancor più rosee le già ottimistiche previsioni di fine 2009.

Nel 2010, verranno vendute 366.1 milioni di unità, con un aumento del 19.7% rispetto ai 305.8 milioni di pc venduti nel 2009. Ad una crescita vicina al 20% – e che fino a pochi mesi fa si era fermata al 13,3% – si aggiunge un notevole aumento del fatturato previsto, che sale da un risicato 1,9% a ben 12,2 punti percentuali.

Se in questi ultimi anni il mercato del computing aveva visto nei netbook la sua ancora di salvataggio, nei prossimi anni la vera arma vincente saranno i dispositivi ultra-portatili, rappresentati dai tablet (destinati a soppiantare i classici netbook) e dai notebook.

Dopo l’iPad, in grado di catalizzare come non mai l’attenzione dei consumatori, si assisterà a una crescente offerta di tablet; Gartner prevede ben 10,5 milioni di “tavolette” distribuite già entro fine anno.

Nei prossimi tre anni si assisterà così ad un progressivo assottigliamento del mercato Pc desktop in favore del settore mobile che, se ad oggi rappresenta il 55% del comparto, entro il 2012 raggiungerà il 70%.

Il mercato Pc subirà quindi nel tempo una radicale revisione; le crescenti applicazioni Web e la sempre più sentita esigenza di mobilità costringeranno le compagnie produttrici a smettere di considerare i computer nello loro loro veste e architettura tradizionale.

I Video di PMI