Tratto dallo speciale:

BBF/ExpoComm: ICT motore della crescita

di Noemi Ricci

scritto il

Prima giornata per BBF/ExpoComm 2009, Salone internazionale dell'ICT di scena alla fiera di Roma: riflettori puntati su tecnologie digitali e banda larga business, leve di traino per la competitività e la ripresa economica

Una prima giornata ricca di spunti di riflessioni e novità tecnologiche quella che si è aperta oggi presso la Fiera di Roma in occasione dell’edizione 2009 del BBF/ExpoComm, rassegna internazionale sul banda larga e ICT business.

Protagonista assoluto, il broadband italiano, in tutte le sue accezioni: tecnologie, soluzioni, infrastrutture, prospettive di sviluppo e di business.

Non a caso è da questa sede che il Sottosegretario Romani ha annunciato l’imminente stanziamento della prima tranche da 400 milioni di euro per la realizzazione della nuova rete per garantire l’accesso Internet a tutto il Paese.

Quest’anno, però, al Salone si parla anche di tecnologie digitali con particolare riguardo al Digitale Terrestre e ai cambiamenti che apporterà al mercato italiano.

Dal punto di vista italiano, la kermesse pone particolare rilievo sulle innovazioni a Roma e nel Lazio, area industriale già ribattezzata come la “Silicon Valley” italiana.

L’evento costituisce inoltre un’occasione per CATTID centro di ricerca ICT della Sapienza – e Fondazione Learn To Be Free (LTBF) – intervento per il diritto al lavoro e allo studio – per presentare i diversi progetti congiunti realizzati sulla realtà aumentata come Wall-E (marcatori visivi) e altre applicazioni in ambito editoriale.

Partecipa al BBF/ExpoComm anche Viadeosocial network a livello globale dedicato ai professionisti, per fornire la propria esperienza in ambito Unified Communications.

In particolare domani si parlerà di Contact Center 2.0 e di come Web 2.0 e social network per professionisti stiano ricoprendo un ruolo sempre più funzionale agli scopi del business.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso