Tratto dallo speciale:

Monti Merkel: BOT per liquidare debiti imprese

di Francesca Vinciarelli

scritto il

I debiti dello Stato con le PMI potrebbero essere coperti dai BOT: l'accordo Monti Merkel potrebbe risolvere in tempi rapidi la piaga del ritardo nei pagamenti dalla PA alle imprese.

Per liquidare il debito che le amministrazioni pubbliche di tutti gli Stati dell’Unione Europea hanno con le imprese potrebbero essere utilizzati i titoli di  Sato, risolvendo l’annoso problema del ritardo nei pagamenti dalla PA.

Questo è quanto emerge dopo l’incontro tra il presidente del consiglio Mario Monti e il cancelliere tedesco Angela Merkel, in attesa di un prossimo incontro in merito, in occasione della riunione Ecofin.

Si tratterebbe di una buona opportunità per sanare la situazione italiana, sbloccando almeno 2o miliardi di euro o addirittura 80 miliardi se fossero ricompresi nell’accordo i debiti di ASL e aziende ospedaliere.

Importante evidenziare che si tratta solo di una prima ipotesi e che per trasformarla in realtà è necessario superare alcuni problemi tecnici, volti a rendere trasparente il debito e le operazioni di rimborso dei singoli Stati.

Quanto pianificato da Monti è in linea con l’iniziativa del ministro Corrado Passera, il cui impegno è da sempre rivolto allo sblocco del credito verso le imprese in difficoltà, sempre più spesso causate dal ritardo nei pagamenti dalla PA, e consentirebbe di avvicinarsi alle tempistiche di pagamento europee.

Secondo Monti è necessario «fare un’operazione di trasparenza sul debito della PA verso le imprese: emersione, pagamento, correzione delle statistiche e, da quel momento rien ne va plus» e l’approvazione tedesca, anche in virtù delle presidenziali francesi, è importante per autorizzare una boccata d’ossigeno in tutti paesi dell’Unione.