Mercato immobiliare tra mutui, pignoramenti e aste

di Redazione PMI.it

scritto il

Guida pratica alla compravendita di immobili per privati ed aziende in un mercato fortemente condizionato dagli effetti della crisi economica.

La schiacciante crisi economica paralizza ancora tutti i settori produttivi tanto in Europa quanto in Italia, primo fra tutti quello immobiliare.

Il Rapporto dell’Osservatorio dell’Agenzia delle Entrate registra nel I° Trimestre 2013 212.215 compravendite (-13,8% rispetto al 2012) confermando il trend negativo: le abitazioni segnano -14,2%, le pertinenze -12,9%,  il terziario non residenziale -9,2%, il commerciale -8,7% e il settore produttivo -5,9%.

Un indotto che si ripercuote su molteplici contesti: da quello edilizio a quello bancario, con la sempre più ardua concessione di mutui a causa delle crescenti garanzie richieste.

=>Leggi: Mercato Immobiliare: compravendite e quotazioni

 

Compravendite

Uno dei mercati più proficui della storia italiana, negli ultimi tre anni ha subito una forte battuta d’arresto, con un drastico calo delle compravendite di immobili: -25% nel 2012, rimanendo sotto quota 500mila (stime Agenzia del Territorio).
Non accadeva dai lontani anni ‘80.

=>Ecco come tutelarsi nel contratto di compravendita

A causa delle diffuse difficoltà economiche, la domanda ha subito un arresto mentre è aumentata l’offerta, frutto della stringente necessità di vendere case o uffici: da un lato per sopperire alle sopraggiunte esigenze economiche e dall’altro per far fronte a rate di mutui troppo onerose.

=>Mutui e prestiti facili: scopri dove

Per chi non riesce a pagare il mutuo, può sopraggiungere il pignoramento, con cui ha inizio l’espropriazione forzata e diretta al soddisfacimento delle pretese creditorie.

Quando l’ipoteca non basta, l’esito finale è spesso l’asta (ad un prezzo svantaggioso), che negli ultimi tempi sta diventando meno efficace per l’accresciuta offerta di mercato (con valide alternative) ma anche la diminuita disponibilità economica.

Annunci web

I metodi per vendere casa sono tanti ma pochi garantiscono una liquidità equa e immediata.

Un aiuto in questo senso in genere viene offerto dalle agenzie immobiliari, che tuttavia richiedono una percentuale sul prezzo di vendita. Un’altra alternativa sono gli annunci web, sempre più diffusi in quanto rapidi e a costo zero.

I portali di annunci immobiliari sono organizzati in maniera tale da filtrare le caratteristiche degli annunci, così da raggiungere un target mirato e ottenere risultati rapidi.

Una soluzione parallela in questo senso è anche quella delle community localizzate.

Ad esempio a Milano, esiste un gruppo di professionisti del settore che da circa venti anni ha adottato un sistema utile e vincente, che permette una valida alternativa a chi vuole vendere e ricevere subito il corrispettivo della compravendita: acquistocaseamilano.it  tratta immobili in centro città senza nessun costo di gestione, offre visite e valutazioni (che rispettano il reale valore di mercato) in 24 ore senza impegno o vincoli e garantisce liquidità  immediata: chi vende casa o ufficio riceve denaro liquido tutto e subito ed i debiti sono cancellati ed eliminati.

__________

Articolo a cura di Samanta Morandi (WD -Web Design)