Expo 2015 e lavoro: 500 posti nell’Alimentare

di Teresa Barone

scritto il

Expo 2015 volano per l’occupazione nel comparto alimentare: ecco le figure più richieste.

Il comparto alimentare rappresenta una notevole risorsa occupazionale in Italia, durante e anche dopo l’esposizione universale: grazie a Expo 2015, infatti, cresce la richiesta di professionalità legate al comparto e in particolare al settore legato alla sicurezza degli alimenti.

=> Expo 2015: offerte di lavoro last minute

Richiesta di specialisti

Come afferma Anna Miranda, consultant di Technical Hunters, anche nel “dopo Expo” le aziende agro-alimentari avranno bisogno di professionisti qualificati per adeguarsi agli standard sulla sicurezza alimentare.

«Sono più di 1.000 le imprese del settore che dovranno adeguarsi nei prossimi due anni. Non si tratta quindi di un bisogno transitorio, ma dell’eredità di Expo, che  sta contribuendo a cambiare le regole del settore: di conseguenza ogni azienda alimentare o agricola dovrà provvedere a inquadrare stabilmente queste figure professionali, che hanno soprattutto compiti di controllo sulla sicurezza degli alimenti. La nostra previsione è che potranno nascere fino a 500 nuovi posti di lavoro, l’80% dei quali destinato a giovani alle prime esperienze lavorative.»

Figure ricercate

Le figure maggiormente ricercate dalle imprese, secondo le stime attuali, saranno tecnologi alimentari, biotecnologi agro-industriali e laureati in biotecnologia e chimica.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Lombardia

I Video di PMI

Smart Working: Guida alla normativa aggiornata