Patto per Expo: prezzi chiari e servizi di qualità

di Redazione PMI.it

scritto il

Le attività commerciali milanesi si impegnano a garantire servizi di qualità, trasparenza e chiarezza nei prezzi nel corso di Expo 2015.

Il Comune di Milano ha lanciato il “Patto per Expo”, un accordo sottoscritto dalle principali associazioni di categoria per favorire un offerta di servizi chiara, onesta e di qualità da parte delle imprese locali: nel corso di Expo 2015 sono già 2.605 le attività che hanno aderito tra pubblici esercizi e strutture di vendita, m anche attività artigianali del comparto alimentare, strutture ricettive e della grande distribuzione, operatori dei mercati comunali coperti e dei mercati scoperti.

=> Expo 2015 volano per le imprese milanesi

«Le adesioni in costante crescita – sottolinea l’assessore al Commercio, Attività Produttive e Turismo, Franco D’Alfonso – dimostrano come vi sia, tra gli esercenti di Milano, la volontà di contribuire al successo di Expo. È curioso osservare come proprio nei giorni immediatamente successivi al 1° maggio si sia assistito a un picco di adesioni, da un media di 40 adesioni a oltre 100 del 5 e 7 maggio. Segno di una Milano che ha reagito per mostrare il suo lato migliore. Invito quindi, chi non l’ha ancora fatto, ad aderire al Patto per contribuire a rafforzare positivamente l’immagine della città e dei suoi servizi.»

Adesioni

Sottoscrivendo il Patto per Expo, l’impresa si impegna a garantire la qualità dei propri servizi nel rispetto dei visitatori, sia per quanto riguarda le diverse culture e sia le varie provenienze. Le adesioni sono gratuite e consentono di esporre una vetrofania con il logo dell’iniziativa. Il testo del Patto e le modalità per aderire sono pubblicate sul sito del Comune di Milano.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Lombardia