Lombardia: 5000 euro per investire in innovazione tecnologica

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

La Regione Lombardia prevede l'assegnazione di voucher per favorire processi di innovazione tecnologica nelle micro, piccole e medie imprese lombarde

La Regione Lombardia e le Camere di Commercio Lombarde, intendono favorire i processi di innovazione per la competitività delle micro, piccole e medie imprese lombarde. A disposizione 3 milioni di euro da investire in 5 aree di intervento, tra cui aiuti per l’innovazione tecnologica, intesa nel significato più esteso del termine.

Le cinque aree di intervento riguardano l’innovazione tecnologica, l’utilizzo consapevole e razionale delle fonti energetiche e salvaguardia ambientale, l’innovazione in materia di sicurezza e salute dei lavoratori, valutazioni economico-finanziarie dell’impresa e sostegno alla valorizzazione del capitale umano.

Come specificato nel bando, l’area definita “consulenza tecnologica“, «mira a verificare le potenzialità e la fattibilità tecnica di progetti di innovazione di prodotto o di processo tramite la fornitura di servizi di ricerca, progettazione e sviluppo, nonché di servizi funzionali quali i servizi di laboratorio analisi, prove e misure, test tecnici o collaudi».

I contributi concedibili sono in questo caso pari a 5.000 euro, con un massimo investimento di 7.500 euro.

«Nell’azione sono comprese anche le spese per accelerazione/incubazione di una start-up, servizi per la soluzione di problemi inventivi, ricerca di anteriorità per brevetti, introduzione di materiali innovativi nel ciclo produttivo, accordi o contratti di consulenza tra imprese e università/centri di ricerca».

L’intervento prevede l’assegnazione di voucher a fondo perduto, nominativi e non trasferibili per l’acquisto di servizi di consulenza o per il sostegno ai costi di valorizzazione del personale.

A poterne usufruire, le micro, piccole e medie imprese con sede legale nelle province lombarde e una sede operativa attiva o, in caso di sede legale fuori dalla Lombardia, una sede operativa attiva in una delle province lombarde.

Le imprese devono presentare la domanda di voucher obbligatoriamente in forma telematica utilizzando esclusivamente la modulistica disponibile su bandimpreselombarde.it ed accessibile dai siti internet regione.lombardia.it o unioncamerelombardia.it.

Le richieste saranno accettate fino al momento in cui risulteranno esaurite le risorse e, comunque, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 31 dicembre 2010.