A Roma il vertice degli editori europei

di Noemi Ricci

scritto il

Ha aperto i battenti oggi a Roma il vertice della Federazione degli Editori Europei: nel corso della due giorni capitolina, si parla di Google Books e molto altro

oggi e domani Roma è capitale dell’editoria europea, grazie all’assemblea generale della Federazione degli Editori Europei (FEE-FEP), che rappresenta 26 diverse associazioni nazionali di editori europei presso le istituzioni europee e nello spazio economico europeo.

L’appuntamento è organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE), l’associazione di categoria degli editori italiani e di quelli stranieri attivi in Italia, aderente a Confindustria.

Un mercato, quello dell’Editoria, che vale in Europa circa 23.75 miliardi di euro (al 2008) occupando circa 135mila gli addetti, e che in Italia vale circa 3,5 miliardi di euro, con 59mila titoli pubblicati e 235 milioni di copie vendute.

Tanti i temi in programma, lo stato del diritto d’autore, l’avanzamento del progetto europeo ARROW (Accessible Registries of Rights information and Orphan Works towards Europeana), il contenimento del progetto di Google Books, l’IVA ridotta per gli ebook e molto altro.

Un’occasione per fare il punto su questi temi che, insieme al consolidamento del ruolo della Federazione nei rapporti con il mondo politico e istituzionale di Bruxelles, hanno costituito parte dei grandi obiettivi del mandato del presidente italiano.

Nell’occasione si formalizza anche il passaggio di consegne dall’Italia, rappresentata nel biennio da Federico Motta, al nuovo presidente della FEE, l’irlandese Fergal Tobin.

I Video di PMI

Guida ISEE: compilazione DSU