Tratto dallo speciale:

ASPI: le indennità per le cooperative

di Barbara Weisz

scritto il

Operativo il decreto che fissa l'ammontare ASPI 2013 per i lavoratori soci delle cooperative, come previsto dalla Riforma del Lavoro: il 20% del trattamento minimo, ecco come calcolarlo.

I dipendenti delle cooperative che perdono il lavoro prenderanno nel 2013 un’indennità ASPI o mini ASPI pari al 20% del trattamento minimo: lo prevede il decreto interministeriale (Economia e Lavoro) del 25 gennaio, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 16 maggio 2013.

E’ la Riforma del Lavoro a stabilire il diritto per i soci lavoratori delle coop a percepire i nuovi ammortizzatori sociali (art. 2 comma 27 legge 92/2012), con modalità diverse rispetto ai dipendenti delle società di capitali o di altri datori di lavoro. E solo in presenza di apposito decreto attuativo.

=> ASPI e mini ASPI, come fare domanda all’INPS

I soci lavoratori delle cooperative ne hanno diritto in misura pari alla contribuzione effettiva 2013, stabilisce il decreto ministeriale, e quindi le indennità «sono liquidate per un importo pari al 20% della misura delle indennità come calcolate ai sensi dei commi da 6 a 9 e da 20 a 22 dell’art. 2» della stessa riforma del Lavoro.

=> ASPI: esempi di calcolo 2013

Ricordiamo che l’ASPI corrisponde al 75% della retribuzione mensile se quest’ultima è di almeno 1180 euro mensili, più il 25% per la cifra eventualmente in eccesso: si arriva in sostanza a un’indennità intorno all’80% dell’ultima retribuzione. Il contributo scende del 15% dopo i primi sei mesi e di un ulteriore 15% dopo altri sei. Ogni anno l’INPS fissa i massimali:

=> Leggi gli importi 2013 per ASPI e Mini ASPI

Regole per le coop

Per quanto riguarda i datori di lavoro – in questo caso le cooperative – la riforma prevede un’aliquota agevolata rispetto al contributo ordinario dell’1,31%: le riduzioni sono quelle previste dalle leggi 388/2000 (art. 120) e 266/2005 (art. 1, comma 361), e variano a seconda del settore di appartenenze (commercio, artigianato, agricoltura, spettacolo). Per le coop c’è un riallineamento graduale delle aliquote, con incrementi annui di 0,26 punti percentuali nel 2013-2016 e di 0,27 punti per il 2017, fino al raggiungimento dell’1,31% (qui le istruzioni INPS per le aziende).

Sempre per finanziare l’ASPI c’è anche un ulteriore contributo dello 0,30% previsto dall’art. 25 della legge n. 845/78 (fondi inter-professionali): anche qui, allineamento graduale con incrementi dello 0,06% annuo.

=>Per i dettagli vai allo Speciale ASPI

Questi ammortizzatori sociali, introdotti dalla Riforma Fornero in sostituzione delle indennità di disoccupazione dal 2013, a regime copriranno anche la mobilità (approfondisci).

_______

Aspi del 25 gennaio 2013