Check-up dell’innovazione per le PMI

di Marianna Di Iorio

scritto il

Saranno presentati domani, nel corso di un convegno a Macerata, i risultati dello studio "Check-up dell'innovazione", condotto da IBM e SDA Bocconi

Saranno illustrati domani, nel corso di un incontro che si svolgerà presso la sede di Banca delle Marche a Macerata dal tema “innovazione per le imprese del territorio e il ruolo dell’Information Technology”, i risultati dell’indagine “Check-up dell’innovazione”, la ricerca condotta da IBM in collaborazione con SDA Bocconi di Milano.

Si tratta di uno studio effettuato su un campione di 690 piccole e medie aziende italiane rappresentative di ogni settore merceologico. Dai risultati emerge che il 52%, sebbene si collochi in una fase di stasi, ha dichiarato di avere un orientamento attivo nei confronti dell’innovazione.

Le aziende dimostrano di avere buone capacità nelle prime fasi, quelle cioè che riguardano l’ideazione e lo sviluppo, mentre le fasi più critiche rientrano nella realizzazione e nel lancio di nuovi prodotti.

L’ostacolo che incontrano le imprese è dovuto al mancato presidio di elementi fondamentali per il processo, come le risorse umane o il ricorso a competenze esterne. L’idea di fondo è che l’IT riveste un ruolo importante nel garantire i maggiori risultati nei processi di innovazione.

Lo strumento di check-up dell’innovazione è gratuito e a disposizione delle PMI che vogliono valutare il proprio orientamento all’innovazione e la propensione ad allinearsi all’IT. Il check-up è strutturato in una serie di domande legate all’innovazione e all’IT.

Al termine della compilazione del questionario, le aziende potranno accedere ad un rapporto personalizzato con la descrizione del proprio profilo. Inoltre, potranno confrontarsi con le altre realtà italiane con una sintesi dei risultati della ricerca.

Il questionario è disponibile all’indirizzo http://ibmsda.easybit.it.