Accordo BEI-CDP contro la crisi delle Pmi

di Noemi Ricci

scritto il

Un accordo quadro siglato tra la Banca europea per gli investimenti e la Cassa Depositi e Prestiti incrementerà i finanziamenti anti-crisi alle Pmi. Focus anche sulle infrastrutture

Siglato ieri l’accordo quadro tra Banca europea per gli investimenti (BEI) e Cassa Depositi e Prestiti (CDP), per avviare in Italia nuove attività di finanziamento rivolte anche a gruppi imprenditoriali e Pmi.

Le Piccole e medie imprese saranno interessate da interventi congiunti, attraverso intermediari creditizi che finanzieranno i progetti approvati.

Differenti i campi d’azione previsti dall’accordo, anche se il focus resta localizzato su finanziamenti alle imprese ed opere infrastrutturali, per le quali saranno condotte opportune analisi per garantire ai beneficiari le migliori risorse finanziarie.

L’applicazione dell’Accordo quadro potrà riguardare interventi congiunti a favore dei progetti promossi dalle PMI attraverso intermediari creditizi. Inoltre, nell’ambito istituzionale dell’accordo quadro, è previsto lo sviluppo di strumenti di finanza nel campo del partenariato pubblico-privato.

Soddisfatte le parti, secondo le quali «l’accordo consente di applicare nel modo più efficace i nuovi modelli operativi introdotti con la riforma della normativa approvata di recente dal Parlamento italiano».

Ricordiamo che a l’accordo ha ricevuto le firme del Vicepresidente BEI Dario Scannapieco e dell’Amministratore Delegato CDP Massimo Varazzani.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali