Internazionalizzazione, opportunità per Pmi

di Redazione PMI.it

scritto il

A Bologna un seminario per conoscere le opportunità di cooperazione e business per le PMI italiane in mercati dalle grandi potenzialità come quelli del Centro America

Per le piccole e medie imprese stabilire collaborazioni economico-commerciali con paesi esteri rappresenta un’importante opportunità di business. Tra questi, uno dei più strategici per le sue potenzialità d’espansione è l’America Latina dove la comunità italiana è tra l’altro particolarmente estesa.

Un fattore , questo, in grado di favorire la penetrazione delle imprese Made in Italy nel mercato latinoamericano, agevolandone l’interscambio commerciale, la collaborazione imprenditoriale e gli investimenti diretti.

Proprio alla conoscenza dei mercati del Sud America si è rivolta la seconda conferenza nazionale “Italia-America Latina: le opportunità di cooperazione e di business per le Pmi italiane” che si è tenuta oggi a Bologna.

L’iniziativa è stata organizzata da Camera di Commercio e Unioncamere Emilia-Romagna, in collaborazione con PromoFirenze, Unioncamere Toscana e Business Innovation Centre del Lazio, in partnership con la Inter-American Investment Corporation e la partecipazione di Cacia (camera di Commercio mista Italo-argentina).

Durante la conferenza sono stati trattati argomenti legati agli aspetti economici e agli strumenti finanziari di cooperazione di questi territori, anche attraverso le esperienze concrete vissute dalle aziende italiane presenti nell’area.

Questa attività di promozione sono state avviate nel gennaio 2006 portando, ad oggi, al coinvolgimento di 36 strutture nel network, a oltre 35 operazioni finanziabili sottoposte allo studio dell’IIC e ad una banca dati contenente i profili di oltre settanta imprese toscane, per un totale di 750 aziende, considerando oltre alle italiane anche quelle sudamericane.

Particolare attenzione è stata prestata alle esigenze delle Pmi, nel reperimento di partnership strategiche per la commercializzazione, come alternativa agli investimenti esteri, spesso troppo onerosi per le realtà minori.