La sardegna promuove le PMI oltre i confini nazionali

di Paolo Iasevoli

scritto il

La Regione Sardegna ha stanziato un fondo di 2,9 milioni di euro per favorire l'internazionalizzazione dell PMI

È in scadenza (31 Gennaio) il bando indetto dall’Assessorato dell’Industria della Regione Autonoma Sardegna a favore dell’internazionalizzazione delle Piccole e Medie Imprese.

Il bando è indirizzato alle PMI artigiane e industriali, anche riunite in consorzi o associazioni temporanee, dei settori C (estrazione di minerali), D (attività manifatturiere) e K (informatica, ricerca e sviluppo). Il fondo stanziato è pari a 2,9 milioni di euro con un limite compreso tra 25 mila e 300 mila euro per ogni programma, per il quale viene concesso fino al 50% del costo dei servizi facenti parte del piano export approvato. L’obiettivo è quello di favorire l’internazionalizzazione delle PMI italiane, favorendone le attività di export, già in crescita notevole nel 2006 (+11,8% secondo i dati ISTAT).

Le attività ammissibili al bando sono le seguenti:

  • identificazione delle strategie di marketing e individuazione di nuovi mercati esteri;
  • organizzazione di iniziative di cooperazione industriale nel paese estero di riferimento;
  • progettazione di reti di vendita e di assistenza per i clienti, di rappresentanze permanenti, uffici o filiali di vendita, depositi, sale espositive ecc.;
  • adeguamento dei prodotti e del relativo imballaggio alle normative tecniche presenti nel paese estero di riferimento;
  • organizzazione della partecipazione a manifestazioni fieristiche e di iniziative di “follow-up”;
  • progettazione di interventi di promozione e pubblicità di supporto al commercio dei prodotti in fase di posizionamento nei mercati esteri.

La scadenza è fissata per il 31 gennaio 2007 e le domande devono essere inviate al seguente indirizzo:
Regione Autonoma Sardegna – Assessorato dell’Industria
c/o Consorzio Ventuno Loc. Piscinamanna, Edificio 2 POLARIS
09010 PULA (CA)

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro